23 Ottobre Ott 2016 1620 2 years ago

ELITE/U23: Lo svizzero Reutimann brinda in Coppa d’Inverno

L’under del Vc Mendrisio-PL Valli anticipa Masnada (Team Colpack), terzo Marengo (Overall Cycling Team)

Biassono1

Biassono (MB) (23/10) - Dal punto di vista atmosferico è stata decisamente una “Coppa d’Inverno” con una temperatura autunnale, pioggia e, a tratti, qualche linea di nebbia, ma dal punto di vista agonistico e sportivo è stata una Coppa d’Inverno sicuramente primaverile, con un vincitore, lo svizzero Mathias Reutimann, 22 anni da compiere il prossimo 15 novembre, livrea del Velo Club Mendrisio-PL Valli e una voglia di correre da debuttante.

Oggi Reutimann è sempre stato nelle posizioni d’avanguardia della corsa, in fuga per quasi tutta la gara e, attaccante nelle fasi decisive della corsa al pari dell’italiano Fausto Masnada, col quale si era avvantaggiato nel finale dopo avere raggiunto lo stesso Masnada impegnato in un affondo personale per poi precederlo allo sprint (nelle foto Soncini l'arrivo e il podio).

E’ la seconda vittoria stagionale per il giovane corridore elvetico ma, come dichiara ai piedi del podio, una vittoria che vale doppio perché conseguita in Italia, Patria e Università del ciclismo mondiale dove il pubblico partecipa con tanto fervore alle fasi delle corse incitando i corridori di tutte le nazionalità. Una vittoria che dedico ai miei compagni di squadra - dichiara il corridore originario di Winterthur, mentre il suo Direttore Sportivo Nicoletti ed il Team Manager Maranesi lo abbracciano calorosamente inneggiando alla quattordicesima vittoria stagionale del VC Mendrisio.

La Cronaca - Sono 125 i corridori che scattano alle 11,15, mossiere l’Assessore allo Sport Paola Gregato sotto una pioggia gelida con temperatura quasi autunnale. Ed è proprio il freddo e l’entusiasmo di gareggiare contro gli Elite-U23 che esalta Stefano Baffi esponente della squadra rappresentativa della Lombardia-Juniores che scatta e trascina con sé Negrente (Colpak),Raggio (Viris) e Reutimann (Sui-Mendrisio).

Dopo qualche chilometro questo quartetto viene raggiunto in due riprese da Scaroni, Lonardi e Alberto Marengo (General Store); Masnada (Colpak); Duranti e Locatelli Alfio (Viris); Castegnaro, Grodzicki e Grassi (Palazzago); Delco (Mendrisio); Thiery (Sui-Mendrisio); Marengo Um. (Oveall); Valsecchi (VC Cremonese); Pettiti (Equipe Exploit) e il tandem della Rappresentativa Juniores della Lombardia, Sanvito e Moreni.

Questi corridori si contenderanno tutti i traguardi volanti, sulla linea del traguardo e i GPM sulla Brugora in programma col veneto Francesco Castegnaro che si aggiudica la “combinata” appunto TV-GPM.

Nel finale divampa una battaglia tra i 20 fuggitivi che, prima perdono Pettiti (Caduta) poi altri 10 corridori lasciando al comando tutti i primi 9 dell’ordine d’arrivo con lo svizzero Reutimann che precede Masnada con Umberto Marengo che giunge a 15” per completare il podio. Da sottolineare che, per il secondo anno consecutivo la gara viene vinta, meritatamente, da un corridore straniero.

Vito Bernardi

Ordine d’arrivo: 1. Mathias Reutimann (Sui-VC Mendrisio-PL Valli) km. 138 in 3h15’03” media kmh 42,451; 2. Fausto Masnada (Team Colpack); 3. Umberto Marengo (Overall Cycling Team) 15”; 4. Francesco Castegnaro (Team Palazzago-Amaru); 5. Stefano Baffi (Lombardia Juniores) 40”; 6. Alfio Locatelli (Viris Maserati-Sisal-Matchpoint); 7. Matteo Grassi (Team Palazzago-Amaru); 8. Alberto Marengo (General Store-bottoli-Zardini); 9. Luca Raggio (Viris Maserat-Sisal Matchpoint) 3’32”; 10. Cyrille Thiery (Sui-Vc Mendrisio-PL Valli).