15 Agosto Ago 2016 1725 2 years ago

ELITE/U23: Cavalcata trionfale di Masnada nella 70^ Firenze-Mare

Il bergamasco del Team Colpack va in fuga subito dopo il via e taglia il traguardo di Viareggio con 20” su Pacinotti (Hopplà Petroli Firenze), Mosca (Viris Maserati Sisal) e gli altri inseguitori

PODIOFIRENZE MARE

Viareggio (LU) (15/8) - Mai nella storia della classica di Ferragosto, il suo vincitore era rimasto in fuga per tutte la gara. L’impresa è stata realizzata nella 70^ Firenze-Mare da Fausto Masnada non ancora ventitreenne bergamasco di Laxolo in Val Brembilla, del Team Colpack, per la quale questa in Versilia sul maestoso lungomare di Viareggio è stata la 42^ vittoria di un’annata fantastica (nelle foto Soncini/Belingheri, in alto: il podio, sotto: l'arrivo d Masnada).

Difficile trovare gli aggettivi giusti per esaltare la vittoria per distacco di Masnada. Eccezionale e straordinario, sono due parole usate anche dal campione toscano under 23 Pacinotti e da Mosca che gli sono stati accanto sul podio di arrivo, ed allora ecco le fasi essenziali di questa impresa formidabile.

Eravamo ancora nel Comune di Firenze dopo la partenza ufficiale da via Pistoiese ed erano stati compiuti appena tre km che Masnada era in fuga assieme ad altri 13 corridori. Sulla Montagna Pistoiese Masnada restava assieme a Antonio Zullo mentre gli altri 12 erano via via ripresi dal gruppo che viaggiava a due minuti e mezzo.

Masnada e Zullo proseguivano sulle strade della Lucchesia, sfioravano il fiume Serchio, concedevano appena uno guardo al caratteristico Ponte del Diavolo o della Maddalena, poi di nuovo a capofitto verso Camaiore e la salita di Pedona. Dietro Bucci e Amici usciti all’inseguimento restavano come si usa dire a bagnomaria per 20 Km ma non riuscivano a riportarsi sulla scatenata coppia di testa che offriva spettacolo.

Ed eccoci alla salita di Pedona con il gruppo che Palazzago Amaru prima e Hopplà Petroli Firenze dopo avevano portato a un minuto di ritardo. Zullo mollava per la fatica a 2 Km dal gran premio della montagna mentre il bergamasco della Colpack non sappiamo come trovava ancora la forza per continuare con un ritmo impressionante in salita, e una lucidità e freschezza incredibili nella difficilissima discesa.

Nell’ultimo tratto in pianura non perdeva un secondo da coloro che dietro davano l’anima pur di rientrare, ovvero lo scatenato e vivacissimo Bernardinetti il bravissimo Mosca, Rusnac e Corradini, mentre il tricolore élite Orrico e Toniatti controllavano in scioltezza la reazione degli inseguitori e vedevano in lontananza la sagoma del compagno di squadra rimasto da solo in testa sempre più vicino al successo.

Il triangolo rosso dell’ultimo Km segnava l’ingresso sul maestoso lungomare della Versilia e di Viareggio del suo “Re” Fausto Masnada che tra gli applausi scroscianti andava a conquistare l’ambito e prestigioso successo il secondo stagionale per lui ed il 42esimo per lo squadrone Colpack guidato da Gianluca Valoti e Rossella Di Leo. Un’impresa senza precedenti quella di restare al vertice della gara per 176 dei 179 Km e con una media che ha visto i corridori a 49 orari nella prima ora e quella generale superiore ai 42.

Un vincitore che aveva preparato la corsa osservando un periodo di riposo; ora è pronto con il prossimo mese a provare anche come stagista nella Lampre. Oltre a Masnada complimenti al tricolore Orrico (in grande forma) e Toniatti che si sono inseriti nei primi cinque completando quello che è stato un vero e proprio esaltante trionfo.

Ottimo il finale di Pacinotti, mentre il suo compagno di squadra l’atteso Albanese si è visto per una fiammata sul Pedona ma poi è rientrato nei ranghi. Brillante Mosca, vivace come non mai nel finale mentre non ha certo demeritato Bernardinetti un altro dei favoriti della Firenze-Mare alla quale hanno parte 130 corridori di 21 società con la regia organizzativa dell’A.S. Aurora e dell’Ocip (da 26 anni partner impeccabile per logistica ed aspetti tecnici) e via che è stato dato da Cecilia Del Re, consigliere comunale a Firenze e che fa parte dello staff organizzativo. Giampaolo Ristori presidente del Comitato Organizzatore può essere fiero dei suoi collaboratori. La Firenze-Mare ha ritrovato Viareggio, il grande pubblico e un grandissimo vincitore.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Fausto Masnada (Team Colpack) Km 179, in 4h14’, media Km 42,283; 2. Nicolò Pacinotti (Hopplà Petroli Firenze) a 20”; 3. Jacopo Mosca (Viris Maserati Sisal); 4. Davide Orrico (Team Colpack); 5. Andrea Toniatti (idem); 6. Marco Bernardinetti (Malmantile Gaini); 7. Umberto Marengo (Overall Cycling Team); 8. Michele Corradini (Mastromarco sensi Nibali); 9. Andrea Garosio (Team Colpack); 10. Leonardo Tortomasi (Altopack Eppela).