2 Giugno Giu 2016 1648 2 years ago

ELITE/U23: Damiano Cima un fulmine nella Firenze-Fiorano

Il bresciano della Viris Maserati Sisal brucia sulla linea Maronese (Zalf Euromobil Désirée Fior), Shumov (General Store Bottoli) e il resto del gruppo

Cima Fiorano

Fiorano Modenese (MO) (2/6) - È la corsa della Viris Maserati Sisal. L’anno scorso il successo di Luca Pacioni, questa volta quello del 23enne bresciano Damiano Cima che, grazie a uno spunto irresistibile davanti a un gruppo di una ventina di corridori, ha vinto la 19^ Pistoia-Fiorano Modenese, la gara nata come Firenze-Modena per ricordare e celebrare l’impresa del “Campionissimo” Fausto Coppi nel suo primo Giro d’Italia nel 1940.

Da qualche anno la gara ha cambiato denominazione, ma l’organizzazione è sempre curata dall’Ocip (Organizzazioni Ciclistiche Pistoiesi) adottata dalla zona pistoiese e segnatamente a Bottegone di Pistoia grazie alla sportivissima famiglia Galigani (Romolo Ielfo ed i figli Giacomo e Massimo) che apre con grande entusiasmo la propria azienda di piante e vivai per il ritrovo e la partenza.

Ma torniamo allo splendido vincitore. Cima a metà maggio aveva vinto la gara internazionale di Carrara con un altro imperioso sprint che ha ripetuto sul traguardo di Fiorano Modenese davanti allo stabilimento Ceramiche Lea della famiglia Mussini, altri appassionati sportivi amanti del ciclismo, con il supporto organizzativo per la logistica relativa all’arrivo, di Giulio Montanari del G.S. Spezzano Castelvetro.

Per fortuna la gara è stata interamente risparmiata dalla pioggia e l’aria fresca e frizzante ha favorito la media finale superiore ai 43 orari nonostante la Collina Pistoiese in partenza ed il Valico di Masera. Protagonisti di un fuga 11 corridori, ripresi da una decina di inseguitori e quindi corsa decisa a favore di questo gruppo che andava a contendersi il successo sull’ampio vialone di arrivo.

Cima era superlativo per avere ragione di un avversario quotato e forte allo sprint come Maronese, mentre terzo finiva Shumov. Nei primi cinque altri due velocisti di fama come il toscano Colonna e Bresciani recente vincitore della Coppa Lanciotto Ballerini a Campi Bisenzio (nelle foto Soncini, sopra: l'arrivo, sotto: il podio).

Alla Pistoia-Fiorano Modenese hanno preso il via 143 corridori di 22 società e per la Viris Maserati Sisal guidata da Provini e Cappelletti una bella vittoria in questa classica che si corre nel giorno della Festa della Repubblica.

Antonio Mannori

Ordine di arrivo: 1. Damiano Cima (Viris Maserati Sisal) Km 156, in 3’37’, media Km 43,134; 2. Marco Maronese (Zalf Euromobil Désirée Fior); 3. Nikolai Shumov (General Store Bottoli); 4. Niko Colonna (Team Palazzago Amaru); 5. Michael Bresciani (Zalf Euromobil Désirée Fior); 6. Alessio Brugna (Team Palazzago Amaru); 7. Tommaso Fiaschi (Mastromarco Sensi Cipros); 8. Cristian Scaroni (General Store Bottoli); 9. Federico Burchio (GM Europa Ovini); 10. Lorenzo Friscia (Altopack Eppela).