25 Aprile Apr 2016 1642 2 years ago

ELITE/U23: De Mori campione lombardo élite

Il veronese della Gallina Colosio Eurofreed precede Gaggia (Zalf) e Bonifazio (Viris Maserati) nella 70^ Coppa Caduti Nervianesi, a Simone Piccolo, sesto, il titolo under 23

Nerviano Mori2016

Nerviano (MI) (25/4) - Mattia De Mori, veronese di Isola Alta, 23 anni (Gallina Colosio Eurofeed) dopo la splendida vittoria allo sprint oltre a numerosi piazzamenti al recente Giro del Marocco, conquista la sua seconda vittoria stagionale vincendo a Nerviano la 70° edizione della Coppa Caduti Nervianesi. Successo che gli assegna anche il titolo di Campione lombardo categoria Elite (nelle foto Soncini l'arrivo e il podio).

Una vittoria fortemente cercata e voluta quella conseguita oggi da De Mori, che ha puntato molto sulla splendida condizione di forma raggiunta in Marocco, una vittoria tutta dedicata alla squadra, ai suoi genitori e alla sua ragazza, Anna. Vittoria da apprezzare anche da parte di noi giornalisti e tifosi perché, è bene che si sappia, Mattia De Mori è un lavoratore che tutti i giorni timbra il cartellino in un’azienda meccanica dove svolge turni antimeridiani e solo il pomeriggio può impegnarsi in allenamenti e preparazione alle varie gare.

Alla gara organizzata dall’US Nervianese 1919 hanno partecipato 182 corridori in rappresentanza di 27 squadre che, alle ore 12,00 sono scattati per pedalare sui 150 km. spalmati su due circuiti disegnati attorno a Nerviano, il primo di km. 16,3 ripetuto 7 volte ed un secondo di km. 6, ripetuto 6 volte.

La bagarre è scoppiata subito alla fine del primo giro lungo quando si è avvantaggiato un quartetto formato da Cambianica (Equipe Exploit), Padun e Toniatti (Colpack) e Gaggia (Zalf), che ci hanno dato dentro fin da subito lasciando gli inseguitori ad 1’30”, vantaggio mantenuto per circa 80 chilometri prima di essere raggiunti all’inizio del sesto giro lungo. Poi si è pedalato all’insegna di tanti scatti e contro scatti fino all’ultimo giro lungo e sempre a ramghi compatti.

Entrati nel circuito a corto raggio (6 km a tornata per sei volte), nasce una fuga comandata dal tricolore Gianluca Milani (Zalf) con Orrico (Colpack), Hmouddan (Cipollini), Damiano Cima (Viris) e Guizzetti (Named), vanamente inseguiti a turno da vari corridori fino a meno di 4 chilometri dal traguardo quando avviene un nuovo ricongiungimento, quello definitivo che consegna la soluzione della corsa allo sprint.

De Mori, dopo un serratissimo gomito a gomito con Marco Gaggia (Zalf) e Leonardo Bonifazio (Viris), la spunta nettamente. I tre ragazzi sul podio ricevono i complimenti di Giacomo Nizzolo, Eugenio Alafaci e l’ex Christian Delle Stelle, presenti sul vialone d’arrivo, oltre all’olimpionico di Roma 1960 Marino Vigna ed il Consigliere Regionale Adriano Borghetti ancora convalescente in seguito ad un delicato intervento chirurgico, ma che non ha voluto mancare ad applaudire tutti i corridori in gara.

La gara assegnava anche il titolo lombarde della categoria Under 23 che è stato vinto dall’altomilanese Simone Piccolo (Viris Maserati Sisal Match Point).

Infine cerimonia per la vestizione delle maglie di Campioni regionali effettuata dal Consigliere Regionale Fabio Perego.

Vito Bernardi

Ordine d’arrivo: 1.Mattia De Mori (Gallina Colosio Eurofeed) Km. 150 in 3h14’ media46,392 - ”Campione regionale lombardo Elite”; 2. Marco Gaggia (Zalf Euromobil Désirée Fior); 3. Leonardo Bonifazio (Viris Maserati Sisal Match Point); 4. Rino Gasparrini (Beltrami Tsa Argon 18-Tre Colli); 5. Luca Muffolini (Team Colpack); 6. Simone Piccolo (Viris Maserati) “Campione regionale lombardo U23”; 7. Daniele Cazzola (Cipollini Iseo Serrature Rime); 8. Samuele Oliveto (Equipe Exploit); 9. Cristian Comaglio (Fiorenzo Magni-Flandres Love Boltiere); 10. Simone Zanni (Gallina Colosio Eurofeed).