19 Marzo Mar 2016 1032 3 years ago

Cookson e Di Rocco al Vigorelli: "rinasce un mito"

Una delegazione formata dai presidenti dell'UCI e della FCI ha visitato il Velodromo nel quale fervono i lavori che dovrebbero completare il primo lotto il 5 giugno

Dirocco Vigorelli2

Milano (18/3) - “Assolutamente felice di vedere un’icona del ciclismo qual è il Velodromo Vigorelli in fase di ristrutturazione” ha “cinguettato” su twitter il presidente dell’UCI Brian Cookson in occasione del sopralluogo che ha condotto ieri pomeriggio, insieme al presidente della FCI Renato Di Rocco, nell’impianto milanese. Si tratta della conferma che le sorti di uno dei Velodromi più famosi del mondo stanno a cuore anche ai vertici della Federazione Internazionale, che hanno avuto modo di apprezzare la scelta compiuta dall’amministrazione meneghina di riportare ad una funzionalità completa, anche se multidisciplinare, l’impianto già teatro di pagine indimenticabili della storia del ciclismo mondiale.

Le immagini “rubate” con il telefonino dal presidente Cookson ci consegnano un impianto in via di rifacimento, con i lavori di ristrutturazione, in una fase avanzata, che non hanno intaccato l’impianto generale conservando immutato il fascino di un tempo. Il primo lotto di lavori, che comprende il completamento della copertura e della pista, si concluderanno il 5 giugno, mentre un secondo intervento dovrebbe terminare entro maggio 2018.

La delegazione era composta, oltre che dai citati presidenti Di Rocco e Cookson, dal presidente facente funzioni del Comitato lombardo Cordiano Dagnoni e dall'assessore comunale allo Sport Chiara Bisconti. Cookson, Di Rocco e Dagnoni hanno percorso alcuni metri del rettilineo in sella a bici d'epoca (sotto il twitt di Cookson alcune immagini del sopralluogo riprese da Roberto Bettini).