25 Agosto Ago 2015 2327 3 years ago

ELITE/U23: Danilo Celano scatenato a Gambassi Terme

L’alfiere del Futura Rosini cala il poker e regala la decima al suo team – Sul podio Bernardinetti e Ficara

Celano Gambassi

Gambassi Terme (FI) (25/8) - Un’altra splendida prestazione da parte del Team Futura Rosini che ha così conquistato il decimo successo stagionale, grazie allo scatenato Danilo Celano, il quale invece ha fatto poker in questa 47^ edizione del Gran Premio Chianti Colline D’Elsa, tradizionale appuntamento di agosto per i dilettanti (foto Ciclismo Blog). Oltre a Celano in grande evidenza anche il suo compagno di squadra e campione toscano élite Ficara, reduce dalla vittoria di Rovescala e che dopo aver effettuato un prezioso lavoro di copertura a vantaggio di Celano schizzato via dal gruppo a 3 Km e mezzo dal traguardo, ha poi ottenuto il terzo posto controllando soprattutto un vivacissimo e bravo Bernardinetti, che nell'ultimo Km ha cercato il tutto per tutto nel tentativo di acciuffare il fuggitivo.

Il quarto successo di Celano, e la bella prova di Ficara arrivano tra l’altro in una giornata particolare in quanto era oggi il compleanno del loro direttore sportivo Franco Chioccioli, per cui il successo è stato dedicato al loro tecnico che sta vivendo un’annata fantastica al pari del patron Piero Rosini. Ed ora per il tandem del team valdarnese in arrivo tra sette giorni il campione italiano élite a Cesa in provincia di Arezzo. Saranno tra i favoriti della corsa tricolore come del resto l’encomiabile e bravissimo Bernardinetti giunto secondo.

Come al solito a Gambassi Terme a decidere la bella gara organizzata dalla Maltinti Lampadari-Banca Cambiano sono stati i cinque chilometri finali tutti in salita dopo una corsa peraltro veloce, bella e combattuta, alla quale hanno preso il via 98 corridori di sedici squadre.

Prima una fuga di 12 corridori durata 40 Km tra i quali anche Mirco Maestri della General Store Bottoli Zardini che proprio ieri sera ha firmato per il passaggio nei professionisti con la Bardiani Csf, quindi l’azione solitaria di Montagnoli, raggiunto da 8 inseguitori. Ai nove si aggiungeva poi il moldavo Rusnac ed un quintetto.

Prima della salita finale l’allungo di Bucci, Turrin, Pinaglia e Bonusi mentre sulla salita si accendeva la corsa. Mollavano Bonusi e Pinaglia, mentre Turrin cercava la soluzione solitaria staccando Bucci. Dietro era il momento però dell’uscita di Celano in compagnia di Zaccanti che non teneva il ritmo dello scatenato atleta della Futura Team Rosini che riprendeva Turrin e lo lasciava a due Km e mezzo dal traguardo. Per Celano l’arrivo era in solitaria mentre Bernardinetti andava a cogliere il secondo posto davanti a Ficara e gli altri, tutti frazionati dal muro finale, in questa corsa che chiude gli impegni organizzativi (cinque le gare allestite nel 2015) della Maltinti Lampadari.

Antonio Mannori

Ordine di arrivo: 1. Danilo Celano (Team Futura Rosini) Km 120 in 2h52’, media 41,860; 2. Marco Bernardinetti (Malmantile Gaini) a 10”; 3. Pierpaolo Ficara (Team Futura Rosini); 4. Andrea Garosio (Team Colpack); 5. Luis Gomez Martinez (Team Figros) a 12”; 6. Trosino; 7. Zaccanti; 8. Delle Foglie; 9. Bucci; 10. Finocchi a 15”.