16 Agosto Ago 2015 1314 3 years ago

UNDER 23: Federico Sartor profeta in patria

L’alfiere della Selle Italia Cieffe Ursus ha sventato con i compagni di squadra l’allungo di Andreoletti e ha regolato Begnoni e Terzo nel 54° Circuito dell’Assunta

Assunta1

Vittorio Veneto (TV) (15/8) - Le strade di casa hanno sorriso a Federico Sartor del Team Brilla, che al 54° Circuito dell’Assunta di Vittorio Veneto (Treviso) ha conquistato il primo successo tra gli Under 23, regalando alla Selle Italia-Cieffe-Ursus la terza vittoria stagionale dopo quelle conquistate da Leonardo Basso a Gavardo (Brescia) e da Nicola Breda alla Schio-Ossario del Pasubio (Vicenza).

Il 19enne di Revine Lago (Treviso) ha finalizzato lo splendido lavoro dei compagni di squadra, Filippo Rudi, quinto sul traguardo, e Alessandro Pessot, determinanti per portare a termine l’inseguimento al fuggitivo, Pietro Andreoletti della Zalf, raggiunto quando mancavano appena 300 metri alla conclusione. Uscito in prima posizione dall’ultima curva, Sartor ha avuto la meglio su Gianmarco Begnoni (Zalf Euromobil Desirée Fior) eLuca Terzo (Cycling Team Valcavasia).
“E’ una vittoria inaspettata”, ha dichiarato il vincitore. – “E’ un vero e proprio sogno vincere sulle strade di casa, e pensare che non volevo nemmeno partire. All’inizio non avevo buone sensazioni ma sono riuscito a ritrovarle pedalata dopo pedalata”.

Sartor si è sganciato assieme ad altri nove corridori nella seconda parte di gara, e proprio questo gruppetto, comprendente anche Rudi e Pessot, è andato a giocarsi il successo nella classica di Ferragosto. Gli atleti del Team Brilla hanno controllato la situazione negli ultimi chilometri, caratterizzati da numerosi tentativi di attacco ad opera degli uomini della Zalf. Una volta raggiunto Andreoletti, Sartor è stato lesto ad impostare una volata di testa che gli ha consentito di succedere al compagno di squadra Leonardo Basso (vincitore nel 2014) nell’albo d’oro della corsa veneta.

“Devo ringraziare i compagni di squadra, senza il loro apporto non avrei mai potuto vincere”, spiega il trevigiano. – “La Zalf ha provato in tutti i modi ad anticipare la volata ma Filippo (Rudi) e Ale (Pessot) sono stati fantastici. Una volta ricompattati ho cercato di uscire in testa dall’ultima curva ed è andata bene”.

ORDINE D'ARRIVO


1. Federico Sartor (Selle Italia Cieffe Ursus) Km 100 in 2h07'32", media 47,047
2. Gianmarco Begnoni (Zalf Euromobil Désirée Fior)
3. Luca Terzo (Cycling Team Valcavasia)
4. Luis Antonio Gomez Urosa (Us F. Coppi Gazzera Videa)
5. Filippo Rudi (Selle Italia Cieffe Ursus)
6. Michele Toffaletti (General Store bottoli Zardini)
7. Davide Falappi (Cipollini Alé Rime)
8. Nicola Rossi (Zalf Euromobil Désirée Fior)
9. Alessia Gnan (Gaiaplast Bibanese)
10. Pietro Andreoletti (Zalf Euromobil Désirée Fior)