16 Maggio Mag 2015 2228 3 years ago

ELITE/U23: Matteo Natali profeta in patria nel 37° G.P. Città di Empoli

Stoccata vincente a 7 km dal traguardo - Alex Turrini, secondo, completa la festa della Mastromarco Sensi Dover, terzo Luis Gomez Martinez (Figros Team)

Matteo Natali

Empoli (16/5) - Non poteva scegliere migliore occasione l’empolese Matteo Natali, per vincere a 19 anni e mezzo, la sua prima gara negli under 23. Natali è di Empoli, abita a un Km dal traguardo di Piazza Matteotti dove si è concluso questo 37° Gran Premio Città di Empoli e dove tanti sportivi e tifosi oltre ai suoi genitori, lo hanno accolto con un boato nel momento in cui finalmente ha potuto alzare le braccia al cielo per il primo successo. Qualche piazzamento lo scorso anno, il migliore il secondo posto di Lunata, spesso prezioso per la squadra e per i compagni verso i quali non si è mai tirato indietro, stavolta per vincere la corsa per distacco ha avuto il sostegno e l’apporto del suo consocio Turrini, vincitore a Empoli nel 2014 e che viaggiava con lui nel quartetto emerso dopo la lunga picchiata da Cascia a Sovigliana.

Con il tandem della Mastromarco Sensi Dover, primo e secondo all’arrivo, anche il colombiano Martinez e Tintori. Sono stati entrambi encomiabili ma il gioco di squadra e la straordinaria voglia di vincere in casa di Natali hanno avuto alla distanza il sopravvento. Natali da junior è stato anche campione toscano e la sua vittoria è davvero importante per la squadra di Mastromarco che torna a vincere e per lui.

Dopo 9 anni un toscano verace torna ad imporsi nel G.P. Città di Empoli dopo il successo di Francesco Ginanni nel 2006. Una gara che è vissuta prima dell’ultimo tratto quello più difficile e decisivo, su di una fuga di 12 atleti nel corso del primo giro di 53 Km e su di un tentativo di 10 atleti nella seconda identica tornata, con il rientro del gruppo dopo il primo Km dell’ascesa di Castra quando mancavano 30 Km all’arrivo. Da allora fuoco e fiamme, con l’assalto senza successo stavolta di Celano e Ficara che hanno provato per due volte, così come ha provato Delle Foglie. Tra i migliori in salita Martinez, Trosino, Bernardinetti e Tintori. Quest’ultimo ha provato l’attacco in discesa ma è stato ripreso da tre inseguitori tra i quali gli scatenati Natali e Turrin che erano transitati a poca distanza dai primi al gran premio della montagna vinto da Ficara.

Il quartetto andava a contendersi la vittoria dopo i saliscendi di San Zio ed era in un tratto pianeggiante che Natali piazzava l’allungo vincente che lo ha portato da trionfatore sul traguardo mentre esplodeva l’entusiasmo dei suoi tifosi e degli sportivi empolesi per questa vittoria. La gara era valevole anche per il Trofeo Banca Credito Cambiano, e per la challenge Memorial Alessandro Bertini, ed ha visto al via dal centro Coop di Empoli, mossiere il direttore Massimo Cappelli 117 corridori di 16 società con la perfetta organizzazione della Maltinti Lampadari.

Antonio Mannori

Ordine di arrivo: 1. Matteo Natali (Mastromarco Sensi Dover) Km 133, in 3h20’, media Km 40,543; 2. Alex Turrin (id.) a 38”; 3. Luis Gomez Martinez (Figros Team); 4. Devid Tintori (Gragnano Gesam); 5. Michael Delle Foglie (Fracor Semetica Shpera)a 54”; 6. Giuseppe Brovelli (Gragnano Gesam); 7. Luca Raggio (Overall Cycling Team) a 1’05”; 8. Mirko Trosino (Mastromarco Sensi Dover); 9. Stefano Coli (Sestese Etruria Team); 10. Manuel Ciucci (Maltinti Banca Cambiano).