1 Maggio Mag 2015 2113 3 years ago

ELITE/U23: Spunto vincente di Luca Pacioni a Tortona

Il romagnolo della Viris-Maserati Sisal Chiaravalli regola Marco Gaggia (Zalf Euromobil désirée Fior) e Nikolai Shumov (Generalstor-Bottoli)

Milano Tortona2015

Tortona (AL) (1/5) - Il romagnolo di Gatteo Mare, Luca Pacioni, firma la 69^ edizione della classicissima di primavera “Milano-Tortona” che, da una decina di anni non prende più il via dalla metropoli lombarda ma dallo stesso centro cittadino che fu tanto caro a Fausto Coppi.

Gara disputata in una giornata piuttosto freddina, con un cielo grigio che però non ha bagnato la corsa scattata con starter l’Assessore allo Sport di Tortona, Vittoria Colicino e 179 corridori ai nastri di partenza.

Per una trentina di chilometri, andatura molto sostenuta nonostante le folate di vento che spesso, erano contrarie al senso di marcia della corsa. Poi era un quartetto formato da Masnada (Colpack), Rossi (Zalf), Raggio (Overall) e Brugna (Named), a smuovere le acque che tornano chete dopo qualche chilometro. A gruppo nuovamente compatto si pedala verso Tortona per il primo passaggio sulla linea d’arrivo. Scatta Fabio Bergamo (Fly Cicling), guadagna una ventina di secondi sul gruppo che però non demorde e quando il valtellinese assapora già la gioia di vincere il primo TV di giornata, il gruppo lo risucchia ad un centinaio di metri dal TV dove transita per primo Gabriele Raco (Named).

Tanti attacchi, ma il gruppo non lascia mai tanto spazio agli attaccanti come al terzetto Zaccanti (Colpack), Gamba (Gavardo) e Mosca (Viris), che transitano nell’ordine al 1° GPM di giornata in località Montanina, km. 52 di gara.

Altri rimescolamenti mentre si taglia il 2° TV di giornata che è appannaggio del varesino Carmelo Foti (Viris). La corsa continua con tanti tentativi che alla fine costringono alla resa un centinaio di concorrenti. Le fasi salienti, oltre ai passaggi ai vari TV che accendevano sempre l’agonismo e che vedevano vincitori Filippo Zaccanti (Colpack),Gianluca Milani, Nicola Rossi (Zalf), e Luke Parker, australiano della Cipollini. Sui GPM, si imponevano il combattivo Zaccanti sia sul 1° che sul 2° passaggio sulla Montanina; Poi Nicolò Rocchi (Zalf) sul terzo GPM delle Fonti”, sulla “Cima Coppi” di Castellania, località Boffalora, Davide Manzoni (Colpack).

La corsa si infiamma letteralmente nella discesa verso Tortona dove tentano invano Isaia Modena (Generalstore) e Andrea Toniatti (Zalf) infine, Simone Ravanelli (Palazzago), entusiasmante il suo tentativo svanito a poche centinaia di metri dall’arrivo dietro il fortissimo forcing della Maserati che lancia la volatissima di Luca Pacioni, bravissimo poi nel rilanciare con gli ultimi duecento metri volati come in un duello di velocità su pista. Uno sprint veramente entusiasmante. Ai posti d’onore Marco Gaggia (Zalf Euromobil désirée Fior) e il bielorusso Nikolai Shumov della Generalstor-Bottoli (nella foto Soncini a sinistra l’arrivo, nella foto Pisoni a destra il podio).

Vito Bernardi

Ordine d’arrivo, 1. Luca Pacioni (Viris-Maserati Sisal Chiaravalli) km. 159,3 in3h48’23”, media 41,851; 2. Marco Gaggia (Zalf Euromobil désirée Fior); 3. Nikolai Shumov (Blr-Generalstor-Bottoli); 4. Davide Martinelli (Team Colpack); 5. Matteo Pozzoli (Team Named-Ferroli); 6. Nicolò Lavazza (Overall Cycling Team); 7. Marco Maronese (Zalf Euromobil désirée Fior); 8. Nicola Toffali (idem); 9. Davide Pacchiardo (Team Palazzago Fenice); 10. Francesco Draperi (UC Monaco).