25 Aprile Apr 2015 2018 3 years ago

ELITE/U23: Rush vincente di Davide Martinelli a Nerviano

Il Team Colpack si aggiudica per il terzo anno consecutivo la corsa – Sul podio Matteo Pozzoli (Team Named-Ferroli) e Fabio Martinetti (Esperia Piasco)

Martinelli Nerviano

Nerviano (MI) (25/4) - Il presidente del Team Colpack Beppe Colleoni è il primo a gioire per la seconda vittoria stagionale per il suo pupillo Davide Martinelli, 11^ per la squadra, che si aggiudica la corsa di Nerviano per la terza volta consecutiva. Appena abbracciato Martinelli subito dopo la linea bianca, gli ricorda le parole pronunciate prima della partenza. “Non c’è due senza tre” aveva detto Colleoni prima del via, ricordando ai suoi ragazzi che le due precedenti edizioni della Coppa Caduti Nervianesi erano state vinte proprio da corridori in livrea Colpack: Davide Orrico nel 2013 e Damiano Cima nel 2014. Martinelli e tutti i suoi compagni di squadra lo hanno preso alla lettera dedicando infine la vittoria proprio a Damiano Cima, ancora convalescente per i postumi della brutta caduta sul traguardo del recente Trofeo Balestra.

Ma una dedica speciale Martinelli la rivolge ai compagni di squadra che sono stati grandissimi nel chiudere la fuga più importante della giornata proprio al momento giusto. “Un’azione combinata alla quale hanno dato una grande mano anche i “giovani” della squadra, Viviani, Galdoune, Meris e Bettinelli, splendidi nel lanciarmi la volata, una volata, che poteva anche essere bloccata ai 200 metri quando mi sono trovato la strada sbarrata da un avversari, ma sono stato abbastanza bravo e fortunato a trovare il “varco”, infilarmi con coraggio e…vincere per ricevere l’abbraccio e il bacio di Martina, la mia ragazza”.

La corsa, nelle fasi iniziali, è stata movimentata da molti corridori autori di scatti e contro scatti per conquistare i premi dei vari traguardi volanti e, in questa caccia, si sono distinti Matteo Valsecchi e Bergomi, (Fly Cycling Team), Thiery Cyrille (VC Mendrisio), Brugna (Named Ferroli) e Andrea Trovato (T-VB Cycling Team).

Poi la lunga fuga lanciata dall’enfant du pays, Mattia Saronni, al quale si accodano Marco Padovan (Monviso-Venezia), Andrea Zanzi (Pedale Brianteo-Guerciotti) e, Andrea Muraro (Cycling Team Valcavasia) che danno vita ad una fuga che verrà neutralizzata ad una quindicina di chilometri dall’arrivo sotto la spinta dei Team Colpack e Named Ferroli, i cui treni poi organizzano lo sprint che vede prevalere i ragazzi di Bevilacqua (foto Antonio Pisoni).

Vito Bernardi

Ordine d’arrivo: 1. Davide Martinelli (Team Colpack) Km. 146 in 3h10’, media 46,105; 2. Matteo Pozzoli (Team Named-Ferroli); 3. Fabio Martinetti (Esperia Piasco); 4. Mattia De Mori (Team Named Ferroli); 5. Mirko Nosotti (Viris Maserati-Sisal-Chiaravalli); 6. Massimo Piantino Barbero (Team Cerone-Rodman-Rafi); 7. Luca Terzo (Cycling Team Valcavasia); 8. Attilio Viviani (Team Colpack); 9. Andrea Trovato (T-VB Cycling Team); 10. David Morettin (T-VB Cycling Team).