21 Febbraio Feb 2015 2001 3 years ago

ELITE/U23: Calderaro sfreccia a San Michele di Piave

Il padovano della General Store bottoli Zardini regola Marco Maronese (Zalf Euromobil désirée Fior) e Michele Zanon (Event Soullimit)

Polese 2015

San Michele di Piave (TV) (21/2) - Buona la prima per Filippo Calderaro: il padovano della General Store bottoli Zardini, a nella gara che metteva in palio il 22° Memorial Polese, ha centrato il primo successo tra gli under 23 alla sua prima gara nella nuova categoria.

Un risultato brillante, quasi insperato, anche se è stato lo stesso Calderaro a confidare dopo il traguardo: "Sapevo di aver lavorato bene durante l'inverno e sapevo di avere al mio fianco una squadra molto forte e unita. Negli ultimi chilometri, quando, abbiamo preso le posizioni migliori ho capito che avrei avuto subito una bella occasione da non fallire e ho dato il tutto per tutto. Sono felicissimo per questa vittoria, ancora non ci credo, svegliatemi e ditemi che non sto sognando".

Sul circuito trevigiano i colori della General Store bottoli Zardini si sono fatti apprezzare per il piglio con cui hanno interpretato la prima sfida stagionale: presenti in tutte le azioni di giornata hanno lasciato il segno, poco dopo metà corsa, con uno straordinario Felix Baron Castillo. Il colombiano, arrivato in Italia a fine gennaio, è stato, infatti, l'animatore del tentativo di fuga portato da quattro atleti che ha costretto il resto del gruppo a spendere energie preziose per ricucire lo strappo. Il finale di gara è stato tutto di marca giallo-nero-verde con Filippo Calderaro che si è impossessato della prima posizione a 250 metri dal traguardo e ha resistito alla rimonta degli avversari. Ai posti d’onore Marco Maronese (Zalf Euromobil désirée Fior) e Michele Zanon dell’Event Soullimit (nella foto Scanferla l’arrivo).

A completare la festa per il team scaligero, il quinto posto di Andrea Cordioli, il sesto di Giovanni Guglielmi e il nono di Giovanni Lonardi ottenuti sullo stesso traguardo. Freschezza atletica e combattività, sono stati i caratteri dimostrati dagli atleti della General Store bottoli Zardini anche alla Coppa San Geo corsa a Prevalle (Bs), nella quale a mettersi in luce è stato Davide Gabburo, a lungo in fuga nella fase centrale di gara.

"Qualcuno, quando abbiamo detto che quest'anno la nostra forza sarebbero stati i giovani, ha storto il naso. Ma noi sentivamo che questa avrebbe potuto essere una carta vincente e perciò abbiamo creato questo gruppo nel corso dell'inverno. Oggi da San Michele di Piave è arrivata una conferma strepitosa che ci rende orgogliosi, una volta di più, dei nostri ragazzi" ha commentato il presidente Diego Beghini, che ha aggiunto: "Bene così, non solo per la vittoria di Calderaro ma anche per i piazzamenti di Andrea Cordioli e di due giovani veronesi del primo anno come Guglielmi e Lonardi: abbiamo iniziato nel migliore dei modi, ora non ci resta che proseguire su questa strada".

Festeggiamenti rinviati alla presentazione ufficiale di martedì, in programma presso "Dogana Veneta" a Lazise (Vr) per la General Store bottoli Zardini che domani sarà di nuovo in gara al Gp De Nardi di Castello Roganzuolo (Tv) e a San Bernardino di Lugo (Ra).

Ordine d'arrivo: 1. Filippo Calderaro (General Store bottoli Zardini) Km. 104,6 in 2h27'46", media 42.472; 2. Marco Maronese (Zalf Euromobil désirée Fior); 3. Michele Zanon (Event Soullimit); 4. Andrea Trovato (T-VB Cycling Team); 5. Andrea Cordioli (General Store bottoli Zardini); 6. Giovanni Guglielmi (General Store bottoli Zardini); 7. Riccardo Bolzan (Cycling Team Friuli); 8. Federico D'Agostin (Selle Italia Cieffe Ursus); 9. Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini); 10. Matteo Cester (Selle Italia Cieffe Ursus).