11 Maggio Mag 2014 0200 4 years ago

ELITE/U23: Doppietta Colpack a Pregnana con Consonni e Pacioni

Strada

Strada news
La coppia ha dominato la volata del 10° Trofeo Giacomo Larghi a.m. relegando al terzo posto Davide Ballerini (Team Idea 2010)


Pregnana Milanese (MI) (11/5) - Simone Consonni, bergamasco di Ponte San Pietro, studente al quinto anno della sezione “geometri” dell’Istituto Tecnico Quarenghi di Bergamo e al primo anno nella categoria, dopo alcuni podi tra i quali il secondo posto nel recente GP Liberazione a Roma, lancia un urlo di gioia mentre taglia vittorioso il traguardo del 10° Trofeo Larghi a Pregnana Milanese davanti al compagno di squadra Luca Pacioni e a Davide Ballerini del Team Idea 2010 (nelle foto Soncini il podio e la volata conclusiva). Simone dedica la gara a tutti i suoi compagni di squadra: “Sono alla mia prima vittoria stagionale, ma oggi lo dico con tutta sincerità, non ha vinto Consonni bensì tutta Colpack. I miei compagni sono stati semplicemente fantastici nel tenere cucita la corsa e, soprattutto nell’ultimo giro, a guidarmi nelle prime posizioni del gruppo, dove hanno organizzato il treno per lanciarmi nello sprint in modo veramente formidabile, tanto formidabile che hanno lanciato ben due corridori verso il podio, io e Luca Pacioni. Un risultato da incorniciare anche perché ottenuto alla presenza del presidente Beppe Colleoni”.
LA CRONACA - Sono 176 i corridori che prendono il via sul circuito, Pregnana, Vanzago, Arluno, Cornaredo e Pregnana, di km. 11,400 completamente piatto, da ripetere 13 volte. Già nel primo giro si forma al comando un gruppo forte di una quarantina di unità, compreso Omar Saronni, “enfant du pays” in quanto corridore dell’UC Pregnana-Team Scout, società presieduta da Dino Turrini, organizzatore della gara.
Ma l’impulso di Omar Saronni e di Carmelo Foti (Viris) non è sufficiente a consolidare definitivamente la fuga, che viene annullata dal resto del gruppo dopo una cinquantina di chilometri. Tuttavia Carmelo Foti (Viris) s’impegna a tenere alto il ritmo della corsa e fa incetta di punti ai traguardi volanti di ogni giro, tanto che alla fine risulterà nettamente vincitore della relativa classifica.
Poi sono tantissimi gli altri tentativi di fuga che vedono protagonisti vari corridori, fino a quando Bardelloni tenta l’affondo solitario; siamo al nono giro, il gruppo non firma il nulla osta al fuggitivo che, nel frattempo, riceve man forte da Bicelli (Delio Gallina).
Nella parte finale importanti gli spunti di Pelizzola (Generalstore), vantaggio massimo 15” nel corso dell’11° giro, di Bazhkou (Fiscal Office), Orrico (Colpack) e Riccardo Minali (Generalstore). Il controllo del gruppo è troppo serrato e alla fine ha vinto chi è stato più bravo nell’organizzare lo sprint e nel limare le ultime due curve che immettevano sul rettifilo d’arrivo in leggerissima salita. Consonni e Pacioni sono sfrecciati davanti ad un bravissimo Ballerini, che escludeva dal podio il favorito Mareczko.
Grande soddisfazione per gli organizzatori e per il DS Alberto Saronni, che hanno applaudito il loro alfiere, Francesco Colicino, tra i top-ten dell’ordine d’arrivo.

Vito Bernardi

Ordine d’arrivo: 1. Simone Consonni (Team Colpack) Km. 146 in 3h06’, media 47,096; 2. Luca Pacioni (idem); 3. Davide Ballerini (Team Idea 2010); 4. Jakub Mareczko (Viris Maserati-Sisal); 5. Nicola Poletti (Generalstore-Bottoli-Zardini-Merida); 6. Xhuliano Kamberaj (Alb-Cipollini-Alè Rime); 7.Riccardo Minali (Generalstore-Bottoli-Zardini-Merida); 8.Andrei Voicu (Rou-Team Pala Fenice); 9. Alberto Cornelio (Team Named Ferroli); 10. Francesco Colicino (UC Pregnana-Team Scout).