Sezioni: Strada Pista Fuoristrada Ciclocross Amatoriale Tutte le notizie

CERCA:      

NOTIZIARIO ON LINE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA: ATTIVITA' PISTA
PAGINA: 43
19/10/2013
EUROPEI PISTA ELITE: La gioia di Elia Viviani, principe della Corsa a Punti
18/10/2013
EUROPEI PISTA ELITE: Elia Viviani Campione Europeo della Corsa a Punti
18/10/2013
EUROPEI PISTA ELITE: Doppio oro della Gran Bretagna nell'inseguimento a squadre
18/10/2013
TOSCANA 2013: Il Presidente dell’UCI Brian Cookson elogia Renato Di Rocco e la FCI per lo straordinario successo dei Mondiali
17/10/2013
EUROPEI PISTA ELITE: Domani ad Apeldoorn in palio i primi sei titoli
16/10/2013
SOLIDARIETÀ: Costruita la scuola in Burkina Faso grazie al Progetto “7 Gennaio”
14/10/2013
PISTA: Raduno di valutazione a Montichiari per donne esordienti/allieve/juniores il 19 e 20 ottobre
11/10/2013
EUROPEI PISTA ELITE: Gli azzurri schierati ad Apeldoorn (Olanda) dal 18 al 20 ottobre
10/10/2013
PISTA: L’Europeo Derny-Gp AZ Investimenti in diretta il 9 novembre su Raisport 2
08/10/2013
MEETING NAZIONALE GIOVANISSIMI: Montecatini Terme lancia l’edizione 2014
Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97 

Share |


19/10/2013 14.58.26
EUROPEI PISTA ELITE: La gioia di Elia Viviani, principe della Corsa a Punti

“Felicissimo per essermi confermato! Ora sogno di correre il mondiale 2014 della specialità” - Domani Elia disputerà il madison con Liam Bertazzo – Oggi in gara nell’omnium Francesco Castegnaro e Simona Frapporti, Francesco Ceci nella velocità

Apeldoorn (OLA) (19/10) – L’azzurro Elia Viviani (Cannondale) riconferma il suo talento bissando il successo europeo élite del 2012 nella corsa a punti (nella fotobicicailotto con il meccanico Ferronato). Elia conquista, nella giornata di apertura della rassegna continentale in corso di svolgimento ad Apeldoorn (Olanda), la maglia di Campione Europeo nella disciplina che più gli appartiene: “Sono molto soddisfatto. Una lista partenti di qualità che rende ancor più importante questa medaglia” sottolinea. L’azzurro domina subito la gara (vince sei volate su 16) grazie anche al contributo del compagno Marco Coledan: “Nelle prove di qualificazione sia io che Marco Coledan abbiamo capito di aver una buona pedalata. Quindi Coledan sarebbe stata una valida alternativa se gli avversari avessero corso contro di me. Viceversa, Marco avrebbe potuto supportarmi nei momenti più importanti. Così è stato. Temevo lo spagnolo e non conoscevo le doti del giovane talento francese Boudat. Dopo aver acquisito il giro, c’è stato un contropiede del francese placato solo grazie a Coledan che ha contribuito, così, al risultato”.
Con un giro di vantaggio, Viviani controlla poi la gara agli ultimi 50 giri: “Sono soddisfatto perché confermarsi non è mai semplice. Ora sogno di correre il mondiale di pista del 2014 nella corsa a punti perché negli ultimi tre anni, vista la preparazione effettuata in chiave olimpica, non ho potuto correre in questa specialità che sento sempre più mia” - dice Viviani, che scenderà di nuovo in pista domani, domenica 20 ottobre, per correre il madison: “Farò copia, per la prima volta con Liam Bertazzo, che è molto determinato come lo sono io. Non vedo l’ora!”.
Le altre gare con la partecipazione degli azzurri
Le azzurre Elena Cecchini e Maria Giulia confalonieri, che si sono guadagnate l'accesso alla finale della corsa a punti donne, chiudono la loro prova rispettivamente settima e nona. Oro all’olandese Wild. Per gli azzurri dell'inseguimento a squadre Liam Bertazzo, Marco Coledan, Paolo Simion ed Elia Viviani un quinto posto in 4’07”614, non sufficiente, anche se per pochi decimi di secondo, per accedere alla zona medaglie. Nella finale, il quartetto britannico supera in 4’02”258 la Russia (4’02”460). Medaglia di bronzo all’Olanda (4’04”993), quarta la Spagna (4’05”570).
Le azzurre Beatrice Bartelloni, Elena Cecchini, Simona Frapporti e Chiara Vannucci che hanno disputato l'inseguimento a squadre, si fermano al sesto posto (4’42”073). Il titolo continentale alla Gran Bretagna che polverizza il record del mondo correndo la finale contro la Polonia in 4’26”453, con le avversarie a quasi dieci secondi (4’35”957). Il terzo posto è andato alla Russia, quarto il Belgio.
Oggi, sabato 19 ottobre al via i seguenti azzurri:
Simona Frapporti – Omnium (prime tre prove)
Francesco Castegnaro - Omnium (prime tre prove)
Francesco Ceci - Sprint


Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97