Sezioni: Strada Pista Fuoristrada Ciclocross Amatoriale Tutte le notizie

CERCA:      

NOTIZIARIO ON LINE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA: ATTIVITA' CCLOCROSS
PAGINA: 43
20/01/2013
CDM CICLOCROSS: Sul ghiaccio di Hoogerheide “pattina” meglio Bina
20/01/2013
CDM CICLOCROSS: Solita Vos, brillano Lechner e Rossi
20/01/2013
CDM CICLOCROSS: Bosmans si conferma re degli under, bravo Daniele Braidot
20/01/2013
CDM CICLOCROSS: Gioele Bertolini sul podio anche a Hoogerheide
18/01/2013
CDM CICLOCROSS: Azzurri pronti alla sfida finale di Hoogerheide
18/01/2013
SOCIETÀ IN VETRINA: La giovane ed ambiziosa Scott-RC New Limits riparte da Nemi
18/01/2013
FESTE E PREMI: Gran Galà del Ciclocross Modenese
18/01/2013
CDM CICLOCROSS: Niels Albert per la vittoria, gli azzurri per ben figurare
15/01/2013
CDM CICLOCROSS: Gli azzurri convocati per l’8^ prova di Hoogerheide (Olanda)
14/01/2013
CICLOCROSS: Campioni nazionali in Italia e all’estero
Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66 

Share |


20/01/2013 18.04.37
CDM CICLOCROSS: Sul ghiaccio di Hoogerheide “pattina” meglio Bina

I big si controllano a vicenda e Albert vince la sfida di Coppa con Pauwels – Fontana e Franzoi badano a salvare le gambe in vista del Mondiale

Hoogerheide (Ol) (20/1) – Il vincitore che non ti aspetti. Nessuno alla vigilia dell’ultima prova di Coppa del Mondo Ciclocross per gli uomini élite, con la sfida ancora aperta tra Albert e Pauwels, avrebbe scommesso sul 29enne ceco Martin Bina (nella foto). Il miglior piazzamento nel challenge Bina lo aveva ottenuto proprio a Roma, un buon dodicesimo posto, assai lontano dai primi. Oggi ha giocato d’azzardo sul percorso imbiancato e ghiacciato di Hoogerheide. Ha pensato che i big si sarebbero controllati a vicenda lasciando andare la sua fuga a tre giri dal termine e ha pensato giusto. La fortuna aiuta gli audaci. Preso il largo, Bina ha pigiato forte sui pedali resistendo al ritorno del rampante Lars Van der Haar (Rabobank-Giant), secondo a 7”, e dello svizzero Simon Zahner, terzo a 11”.
Dietro a 22”, gara nella gara, Nys si prendeva la sua piccola rivincita su un Albert più che soddisfatto di aver chiuso a proprio vantaggio la partita per il trofeo Uci con Pauwels, solo ottavo all’arrivo. Classifica finale di Coppa: 1° Albert con 540 punti, 2° Pauwels con 515, terzo Nys con 506.
La corsa atipica ha condizionato anche gli azzurri. Marco Aurelio Fontana, che non difetta d’intelligenza, capita l’antifona, non si è dannato l’anima per rincorrere un risultato di prestigio su un percorso insidioso, a forte rischio di cadute e scivolate. L’azzurro, diciassettesimo, ha tagliato il traguardo a 2’07” da Bina, seguito da Enrico Franzoi, 20° a 2’13". I veri giochi si faranno il 3 febbraio a Louisville, dove la posta in palio è il podio iridato.

UOMINI ELITE: 1. Martin Bina (R. Ceca) in 1.02’17”; 2. Lars Van der Haar (Ol, Rabobank Development Team) a 7”; 3. Simon Zahner (Svi) a 11”; 4. Sven Nys (Bel, Crelan – Euphony) a 22”; 5. Niels albert (Bel, Bkcp – Powerplus) a 27”; 6. Radomir Simunek (R. Ceca) st; 7. Francis Mourey (Fra) a 33”; 8. Kevin Pauwels (Bel, Sunweb - Napoleon Games Cycling Team) a 42”; 9. Julien Taramarcaz (Svi) a 46”; 10. Lukas Flückiger (Svi) a 49”; 17. Marco Aurelio Fontana (Ita) a 2’07”; 20. Enrico Franzoi (Ita) a 2’13”.


Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66