Sezioni: Strada Pista Fuoristrada Ciclocross Amatoriale Tutte le notizie

CERCA:      

NOTIZIARIO ON LINE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA: ATTIVITA' CCLOCROSS
PAGINA: 26
04/11/2013
CICLOCROSS: La Zerokappa e il Trofeo dei 3 Mari conquistano “le falde” del Vesuvio
04/11/2013
CICLOCROSS: Tris della Bresciani, vittoria di Paccagnella a Bolzano
04/11/2013
CICLOCROSS: Marco Forzini brilla a Castelfiorentino
03/11/2013
CICLOCROSS: Elia Silvestri e Jasmine Dotti sulla ribalta a Borgosesia
03/11/2013
CICLOCROSS UCI: Gli iridati Nys e Teunissen protagonisti a Zonhoven
03/11/2013
EUROPEO CICLOCROSS: A Michael Vanthourenhout lo scettro degli under 23
03/11/2013
EUROPEO CICLOCROSS: La britannica Helen Wyman conserva il titolo
03/11/2013
EUROPEO CICLOCROSS: Il belga Yannich Peeters conquista il titolo juniores
03/11/2013
CICLOCROSS: Premio rappresentativo del territorio a Petrignano
03/11/2013
EUROPEO CICLOCROSS: Alice Maria Arzuffi sul podio a Mlada Boleslav
Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62 

Share |


04/11/2013 15.42.35
CICLOCROSS: La Zerokappa e il Trofeo dei 3 Mari conquistano “le falde” del Vesuvio

A Terzigno (Napoli) nella gara di avvio del cross in Campania assegnati i titoli regionali FCI – Massimo Folcarelli, Francesco Mozzillo e Krizia Ruggieri protagonisti della giornata

Terzigno (NA) (1/11) - Il Trofeo Zerokappa-Tenuta Giugliano Terradifuoco è andato in archivio come una delle manifestazioni più suggestive nella “pancia” del Vesuvio nel territorio dell’omonimo parco nazionale con un percorso che si è snodato tra lo sterrato lavico, il ciottolato, il prato e il sottobosco tutto dentro la tenuta di Michele Giugliano che ha sancito l’apertura della challenge Trofeo dei Tre Mari e l’inizio dell’attività ciclocrossistica in Campania con l’assegnazione dei titoli regionali (nelle foto, in alto da sx: Salzano, F. Mozzillo, Perna, Piccinini, D. Mozzillo, Sessa. Sotto da sx: Amendola, Terranova, Anastasio, Masullo, Ganeri, Panagrosso).. Soddisfazione da parte dell’organizzazione Zerokappa Asd, che è riuscita ad allestire a ridosso del vulcano partenopeo una manifestazione di spessore notevole, avvalorata da un numero di adesioni di prim’ordine: 189 partecipanti da tutta la Campania, la Puglia, la Basilicata e il Lazio. Insolita cornice meteorologica per una competizione di ciclocross tra sole e caldo che ha agevolato l'ottima gestione tecnica e anche la folta presenza di pubblico lungo tutto il tracciato di gara.
Apertura consueta con i G6 promozionali sul tempo gara di 20 minuti impegnati a fare esperienza in vista del salto di categoria tra gli esordienti di primo anno nel gennaio 2014: il gradino più alto del podio è stato ad appannaggio di Giuseppe De Feudis (Ludobike Racing Team) su Vincenzo Piarulli (Team Giovanile Franco Ballerini Bari) e Mattia Saluzzi (Polisportiva Iacovini) per la categoria maschile; Federica Piergiovanni (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) a segno come unica atleta al via del gentilsesso.
Tra gli esordienti, sui 30 minuti, Danilo Dennis Morzillo (GSC Moiano) ha saputo regolare con brillantezza e scioltezza la concorrenza di Giuseppe Girone (Team Giovanile Franco Ballerini-Bari) e di Felice Curiale (Loco Bikers). Tra le esordienti donne, Sara Sciuto (Drake Team-Nw Sport) si è imposta autorevolmente su Antonietta Fortunato (Loco Bikers) e Teresa De Vincenzo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro).
Nella gara allievi di 30 minuti, Antonio Folcarelli (Drake Team Nw Sport) ha confermato il pronostico: è stata sua la vittoria a partire dalle fasi iniziali in cui aveva trovato la forza per staccare i diretti inseguitori Mattia Patruno (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Raffaele Lavieri (Loco Bikers). A soli 4 secondi dal podio il neo-acquisto della Zerokappa Asd Andrea Piccinini che, a dispetto delle difficoltà incontrate, ha portato a casa un brillante risultato (oltre alla maglia di campione regionale campano alla prima uscita stagionale nel ciclocross) in una gara improntata all’intelligenza ed alla tenacia.
Donne allieve nel segno di Giulia Orlando (Cicloteam Valnoce) che è riuscita a piegare la resistenza dei portacolori Flessofab alle proprie spalle con Francesca Pia Pappalardo e Luisa Riva.
Molto avvincente la gara juniores di 40 minuti che sembrava diventare proprietà di uno scatenato e coraggioso Daniele Panzarini (Drake Team Nw Sport). È intervenuta, purtroppo, la sfortuna (foratura della ruota all’uscita dai box e un tratto a piedi da percorrere per il “vincitore morale” di questa prova chiusa al quarto posto una volta cambiata la bici) che ha messo Panzarini fuori dai giochi per la meritata vittoria finale. È seguito il sorpasso di Simone Perna (Zerokappa Asd), mai domo e autore di una prestazione da incorniciare davanti alla sorpresa Giacomo Colona (GS Tugliese) e Antonio Teti (Zerokappa Asd). Nell’ambito di questa prova, per i soli nati in Campania nel 1997, Antonio Danisi (Cycling Team Città di Sarno), Raffaele Ruggiero (Cycling Team Città di Sarno) e Luigi Miranda (Zerokappa Asd) si sono aggiudicati rispettivamente le prime tre posizioni del Trofeo Coni Campania 2013.
A ridosso degli juniores chiudevano nei piani alti del tempo gara sui 40 minuti anche alcuni dei rappresentanti dei ciclo-master con Gianni Panzarini (Drake Team Nw Sport) primo tra i master 4 (quinto assoluto di batteria) e tra i grandi interpreti assieme a Mario Quattrini (GS Pontino Sermoneta), Ferdinando Panagrosso (Movicoast Sport&Turismo) e Jennifer Manco (GS Tugliese) rispettivamente leader delle categorie master 5, over e donna.
Nella gara femminile open, la firma di Krizia Ruggieri (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) che si è imposta con autorità resistendo nella prima parte di gara ai continui e ai consistenti attacchi della neo under 23 Giorgia Fraiegari (Nuova Larianese-Astolfi Bike) protagonista, comunque, di una gara senza sbavature.
Degna di nota, tra le donne juniores, l’affermazione della matricola di primo anno Alessandra Mastrototaro (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) che non ha lesinato tutto il suo impegno per lasciarsi alle proprie spalle Maria Marsicovetere (team Bykers Viggiano) e Maria Benedetta Palumbo (Movicoast Sport&Turismo).
Nella gara regina di 60 minuti, Massimo Folcarelli (M3, Drake Team Nw Sport) è riuscito a prendere in mano la situazione dopo aver rimontato e superato Francesco Mozzillo (Progetto Ciclismo Sorrentino), che era partito trenta secondi prima con il gruppo degli élite-under 23. Quando mancavano 7 giri alla fine, Folcarelli “senior” ha aumentato il ritmo dominando la gara facendo registrare un tempo parziale sul giro di 5’30”.
Alle sue spalle Mozzillo, autore di una gara accorta e molto regolare, ha dovuto accontentarsi della seconda piazza incamerando però la vittoria di categoria open pur dovendosi guardare dal forte specialista del fuoristrada campano, l’under 23 Pasquale Sirica (Cycling Team Città di Sarno), e la sorpresa Luca Quattrini (Sezze Ortopedia Salati).
Alle vittorie di categoria di Folcarelli (master 3) e di Mozzillo (open) si sono aggiunte anche quelle di Salvatore Salzano (Biciclette Marzano) tra gli élite sport, Carmine Amendola (Bike&Sport Team) tra i master 1, Antonino Terranova (Center Bike Casagiove) tra i master 2 tutti classificati nei primi 15 del tempo gara di 60 minuti.
Presenti nel corso della gara e della cerimonia di premiazione il responsabile ciclocross per conto della struttura tecnica fuoristrada FCI Michele Lavieri, per la Federciclismo Campania il vice presidente Arturo Cordato, il responsabile regionale del ciclocross Aniello Mozzillo, il responsabile della struttura tecnica Salvatore Balestriere, il tecnico regionale della categoria esordienti Antonio Curci, il presidente della FCI Napoli Franco Verrone, il presidente della FCI Salerno Luigi Sirica, il delegato CONI Campania Domenico Scognamiglio, Sabino Piccolo e Vincenzo Sileo nelle vesti di factotum della challenge Trofeo dei 3 Mari (Campania, Puglia, Basilicata e Calabria).
Con il prezioso contributo dei partner Cpc Marmi (che ha preparato delle apposite sculture legate al tema della bicicletta come trofei per i primi tre di ogni categoria), Zerokappa, Tenuta Giugliano Terradifuoco Ristorante&Relais, Cicli Perna, Cartolibreria Mozzillo, Northwave, Etichsport, Zeus abbigliamento sportive, gli organizzatori hanno inteso ringraziare tutti gli atleti che hanno dimostrato il loro valore tecnico-atletico non risparmiandosi neanche contro le difficili insidie di un percorso di ciclocross in uno scenario unico e di impareggiabile bellezza come quello del Parco Nazionale del Vesuvio.
In casa Zerokappa Asd, la conquista del titolo regionale di ciclocross di Perna e Piccinini più il terzo posto di Teti rappresenta un ulteriore motivo di orgoglio per il rinnovato team presieduto da Carmine Cozzolino che si prepara alla stagione agonistica ventura con un organico giovanile di tutto rispetto: 7 allievi e 21 juniores campani che proveranno a dare il meglio di loro stessi sulla scena ciclistica nazionale.

LE INTERVISTE NEL DOPO GARA
Danilo Dennis Morzillo, di Moiano (Benevento), in carriera a segno in una tappa del Giro d’Italia di ciclocross (Paterno 2012 tra i G6), terzo all’Isola d’Elba al Giro di cross: “Corsa molto bella e dura per essere da subito un campionato regionale. Mi sto impegnando al massimo con buoni allenamenti per dare tutto il meglio al Giro d’Italia di ciclocross già dalla prossima tappa di Petrignano in Umbria”.
Sara Sciuto, di Aprilia (Latina), cresciuta nelle categorie giovanili con la Punto Bici Aprilia, seconda al Giro d’Italia di Ciclocross nella tappa all’isola d’Elba: “Sono molto soddisfatta di aver centrato la vittoria alla seconda gara di ciclocross della stagione. Ci tenevo ad iniziare con degli ottimi risultati, ho dato tutta me stessa, vincere qua è stato davvero fantastico. E' stata un'esperienza davvero importante”.
Antonio Folcarelli, di Anzio (Roma), recentemente primo classificato e maglia rosa al Giro d’Italia di ciclocross all’isola d’Elba, campione intersud e italiano allievi primo anno nell’inverno 2012-2013: “Ho attaccato subito al primo giro, sono andato al comando, poi mi sono limitato a controllare gli avversari alle mie spalle. Questo percorso di gara è stato veramente impegnativo e l’ho affrontato con la dovuta concentrazione”.
Giulia Orlando, di Lagonegro (Potenza), campionessa intersud di ciclocross esordienti secondo anno nel 2011 e regionale Basilicata nel 2012: “Inizialmente non mi aspettavo di fare così bene perché era molto duro il percorso. Non ero preparata al meglio ma sul passo sono riuscita ad impormi. Adesso bisogna trovare continuità di risultati”.
Simone Perna, di Pomigliano d’Arco (Napoli), terza vittoria stagionale nel cross dopo il Trofeo Kalos a Lecce e il Trofeo Protek a Penne (Pescara), campione intersud di ciclocross in carica, regionale campano esordienti 2010, allievi 2011 e juniores 2013: “È stata una gara davvero emozionante soprattutto negli ultimi giri quando alla fine ho sorpassato Panzarini al quale devo proprio fargli i complimenti perchè è stato davvero bravo prima della foratura. Il percorso non era adatto alle mie caratteristiche ma è stato bello centrare la vittoria in casa. Ringrazio la mia famiglia e la società della Zerokappa Asd da sempre a dare la carica e tutto il sostegno durante le gare”.
Alessandra Mastrototaro, di Bisceglie (Bari), un 2013 all’altezza con il titolo intersud ciclocross e mountain bike, campionessa regionale pugliese della mountain bike e su pista nell’omnium tra le donne allieve: “Su un percorso molto tecnico e nervoso, sono riuscita a prendere la testa della corsa juniores con un ritmo molto regolare. Ad oggi il mio vero obiettivo è quello di fare bene al Giro d’Italia di ciclocross. Consapevole di essere al primo anno di categoria, c’è tanto lavoro da fare e ce la sto mettendo tutta”.
Krizia Ruggieri, di Bisceglie (Bari), campionessa intersud di ciclocross in carica, sesta all’esordio al Giro d’Italia di ciclocross all’isola d’Elba: “È stata davvero una gran bella gara, molto combattuta vista la presenza dell’under 23 Giorgia Fraiegari. Il percorso era molto tecnico con fondo sabbioso ed alcuni tratti difficili da superare. Dopo il primo giro in cui sono riuscita a controllare la mia diretta avversaria e a superarla, ho mantenuto la testa della corsa in perfetta solitudine. Sono soddisfatta della mia prestazione perchè la condizione è in crescita in vista dei prossimi appuntamenti nazionali”.
Gianni Panzarini, di Latina, campione europeo di ciclocross in carica, cross country nel 2012 nello stesso anno in cui si è laureato anche tricolore nel cross: “Un percorso dove si sviluppava poca potenza ma occorreva qualche rettilineo in più. Nonostante ciò, la gara è stata preparata bene e all’altezza. Sono riuscito a mettere un grosso distacco agli altri e l’ho conservato fino alla fine”.
Massimo Folcarelli, di Anzio (Roma), plurimedagliato del fuoristrada, al quarto successo in questo avvio della stagione ciclocrossistica (Isola d’Elba più la maglia rosa al Giro di cross, Roma Master Cross, Terzigno e Penne): “Non c’era tanto da volare su questo percorso, molto bello, tecnico e quasi impraticabile sotto la pineta nel finale. Mio figlio Antonio? Bravissimo lui e anche tutto il team giovanile della Drake Team Nw Sport nonostante la sfortuna di Daniele Panzarini che aveva la gara in pugno. Antonio è maturato molto di più, ci sono molte prospettive attorno a lui per il 2014 ma senza navigare troppo sugli allori. In allenamento mi stupisco di lui a tal punto che faccio fatica pure a staccarlo”.
Francesco Mozzillo, di Casalnuovo (Napoli), pluricampione regionale campano tra strada e ciclocross: “Complimenti a Massimo Folcarelli che rimane un maestro e un riferimento per tutti noi. Erano otto mesi che non salivo in bicicletta per problemi alla schiena ed è difficile correre in una categoria ancora superiore come quella degli under 23 nonostante la presenza di Pasquale Sirica che va molto forte anche a livello nazionale. Ringrazio mio padre Aniello, la mia famiglia tutta presente e alla quale dedico la vittoria perchè, dopo tante difficoltà, spero sia un buon punto di inizio per ambire a qualcosa di importante”.

I risultati della gara e le classifiche del circuito on-line su MTBonline:
CLASSIFICHE

Luca Alò (www.ruoteamatoriali.it)



Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62