Sezioni: Strada Pista Fuoristrada Ciclocross Amatoriale Tutte le notizie

CERCA:      

NOTIZIARIO ON LINE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA: ATTIVITA' CCLOCROSS
PAGINA: 18
07/12/2013
CICLOCROSS: Franzoi e Arzuffi trionfano a Rossano Veneto
07/12/2013
CONSIGLIO FEDERALE: Le decisioni prese nella riunione di Roma
07/12/2013
CICLOCROSS: Partenza lanciata a Rossano Veneto
06/12/2013
FESTE E PREMI: Il ciclismo abruzzese ha reso omaggio ai suoi campioni
06/12/2013
FESTE E PREMI: Gran Galà del Ciclismo Bolognese a Calcara
06/12/2013
CICLOCROSS UCI: Nell’Internazionale di Faé sfida tra Franzoi e Mourey
05/12/2013
GIRO D’ONORE: Il ciclismo che guarda al futuro è sfilato a Roma
05/12/2013
CICLOCROSS: Laureati i campioni calabresi a Castrolibero
05/12/2013
CICLOCROSS: Il punto a metà stagione 2013-2014
04/12/2013
CICLOCROSS: Torna il Trofeo Triveneto con la tappa regina di Faè di Oderzo
Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62 

Share |


07/12/2013 17.55.24
CICLOCROSS: Franzoi e Arzuffi trionfano a Rossano Veneto

A Bertolini la maglia rosa uomini open - Tra gli Juniores vincono Giorgio Rossi e Chiara Galimberti

Rossano Veneto (VI) (7/12) – Si è chiusa con un enorme successo la tappa di Rossano Veneto, la quinta del Giro d’Italia Ciclocross, fortemente voluta dalla famiglia Bigolin, che con l’azienda Selle Italia sostiene da tanti anni il movimento ciclocrossistico internazionale e organizzata dall’Asd Romano Scotti, società coordinatrice del Giro d’Italia Ciclocross. Villa Caffo si è infatti trasformata per un giorno in una vera e propria arena: tre tribune da 400 posti ognuna e una location nella quale è possibile ammirare l’intero percorso da ogni posizione hanno reso l’evento di Rossano Veneto importante non solo per gli atleti, che si sono misurati su un percorso ricco di curve pericolose, ma anche per il grande pubblico accorso in massa nella località veneta. Fondamentale è stato anche il supporto dell’amministrazione locale: sullo sterrato di Villa Caffo sono stati infatti presenti tutti i principali rappresentanti, su tutti il sindaco di Rossano Veneto Morena Martini e l’assessore allo sport Paola Ganassin.
“E’ stata una bella giornata di sport - ha affermato Fausto Scotti, presidente del comitato organizzatore - gli atleti in gara ci hanno regalato uno spettacolo bellissimo e siamo contenti di aver regalato questo spettacolo alla città. Ci tengo a ringraziare la famiglia Bigolin, l’amministrazione comunale e tutti coloro che hanno possibile realizzare materialmente questo percorso: il mio collaboratore Luigi Bielli, Pasquale Parmeggiani, Denis Favretto e la famiglia Greco”.
La gara Open maschile ha regalato emozioni a non finire: la leadership di Enrico Franzoi non è mai stata messa in discussione, in quanto ha dominato dal primo all’ultimo giro, facendo segnare sempre tempi ottimi, ma alle sue spalle la lotta è stata sempre molto aperta. Nella prima parte di gara è stato soprattutto Gioele Bertolini a mettersi in mostra con la maglia bianca sulle spalle, il quale ha cercato di condurre l’inseguimento con il leader della generale Bryan Falaschi e Luca Braidot.
Dopo una caduta Bertolini è riuscito a rientrare, ma un’accelerata di Braidot a metà gara ha rotto gli equilibri nel terzetto; in un primo momento il corridore della Forestale si è portato in seconda posizione, ma nel finale Bertolini è riuscito a seminare i suoi compagni e a portarsi in seconda posizione, conquistando così i punti necessari per affiancare Bryan Falaschi in classifica generale e sfilargli la maglia rosa in virtù del miglior risultato ottenuto all’ultima gara.
La maglia rosa è stata festeggiata da Bertolini con la solita impennata sul traguardo. Terzo posto di gara per Mirko Tabacchi, autore di un’ottima prova; in classifica generale rientra prepotentemente nei quartieri alti anche Enrico Franzoi, che ora vede la vetta della classifica a tre punti.
Passando alle donne Open, la gara è stata caratterizzata da un incidente nelle fasi iniziali che ha coinvolto la maglia rosa: Alice Maria Arzuffi ha infatti perso diverse posizioni, ma in seguito è riuscita a compiere una grande rimonta che l’ha fatta tornare in testa alla corsa, riprendendo la compagna di squadra Elena Valentini, che nel frattempo si era portata davanti.
Dopo un lungo duello tra Arzuffi e Valentini in testa, sfida che sta ormai caratterizzando tutte le prove Open del Giro d’Italia Ciclocross, la maglia rosa è riuscita a prendere il largo e a vincere per distacco, mantenendo la maglia di leader della generale. Secondo posto per la Valentini, terza Eva Lechner, autrice di una prova che ha premiato la sua costanza e la buona visione di gara.
Per quanto riguarda gli Juniores Uomini, la maglia rosa Moreno Pellizzon è stato vittima di un incidente nelle battute iniziali di gara che gli ha compromesso tutta la corsa. Il corridore, dopo aver percorso quasi un giro completo a piedi, è riuscito a raggiungere la zona dei box e a rientrare in gara, mentre nel frattempo Stefano Sala e Giorgio Rossi ne hanno approfittato per prendere il largo. Quest’ultimo è riuscito a portarsi in testa e a distanziare Sala, che nel frattempo è stato raggiunto da Manuel Todaro. Alla fine Giorgio Rossi è riuscito a trionfare davanti a Giulio Franzolin e a Stefano Sala; la maglia rosa resta sulle spalle di Pellizzon.
Molto avvincente anche la gara delle Juniores donne con Chiara Teocchi, Chiara Galimberti e la tricolore Rebecca Gariboldi a pochi metri l'una dall'altra per tanti giri. Alla fine la gara si è risolta in uno sprint a due vinto da Chiara Galimberti, che ha bruciato la maglia rosa. Terzo posto per la campionessa d’Italia.

UOMINI OPEN: 1. Enrico Franzoi (Selle Italia Guerciotti Elite); 2. Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite); 3. Mirko Tabacchi (Forestale); 4. Daniele Braidot (Forestale); 5. Elia Silvestri (Selle Italia Guerciotti).

CLASSIFICA GENERALE: 1. Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite) p, 93; 2. Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti Elite) p. 93; 3. Enrico Franzoi (Selle Italia Guerciotti Elite) p. 90; 4. Elia Silvestri (Selle Italia Guerciotti Elite) p. 84; 5. Nicholas Samparisi (Cx Merida Team Dama Drc) p. 72.

DONNE OPEN: 1. Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti); 2. Elena Valentini (Selle Italia Guerciotti); 3. Nicoletta Bresciani (Scott Racing Team); 4. Eva Lechner (Colnago-Esercito); 5. Alessia Bulleri (Forestale).

CLASSIFICA GENERALE: 1. Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti Elite) p. 138; 2. Elena Valentini (Selle Italia Guerciotti Elite) p. 134; 3. Alessia Bulleri (Forestale) p. 89; 4. Nicoletta Bresciani (Scott Racing Team) p. 82; 5. Giovanna Michieletto (Libertas Scorzè) p. 59.

JUNIORES UOMINI: 1. Giorgio Rossi (Tx Active Bianchi); 2. Giulio Franzolin (Work Service); 3. Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elite); 4. Filippo Rocchetti (Aspiratori Otelli); 5. Manuel Todaro (Selle Italia Guerciotti Elite)

JUNIORES DONNE: 1. Chiara Galimberti (Cadrezzate - Verso l’Iride); 2. Chiara Teocchi (Tx Active Bianchi); 3. Rebecca Gariboldi (Lissone Mtb); 4. Elena Torcianti (Superbike Team); 5. Sofia Beggin (Scuola Ciclismo Vò).


Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62