Sezioni: Strada Pista Fuoristrada Ciclocross Amatoriale Tutte le notizie

CERCA:      

NOTIZIARIO ON LINE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA: ATTIVITA' AMATORIALE
PAGINA: 91
10/04/2013
CICLOTURISMO: Che emozione pedalare sul Percorso Permanente dell’Eroica
10/04/2013
FUORISTRADA: Sabato la 1^ edizione della 100X100 Mtb al Circo Massimo
10/04/2013
FUORISTRADA: La MF Mtb di Schifanoia apre domenica l’Umbria Challenge 2013
09/04/2013
FUORISTRADA: Domenica parata di stelle alla 13^ Marlene Südtirol Sunshine Race
08/04/2013
FUORISTRADA: Franz Hofer fa sua la Southgardabike-Trofeo Franzini
08/04/2013
FUORISTRADA: Tony Longo domina la Grafondo delle Terme di Montecatini
08/04/2013
C.P, FCI ROMA: Mauro Tanfi è il nuovo presidente
05/04/2013
ALTO ADIGE: Presentato il Vademecum 2013
05/04/2013
FUORISTRADA: Sabato 13 aprile la grande disfida 100X100 Mtb al Circo Massimo di Roma
05/04/2013
SOCIETÀ IN VETRINA: Time Bike Alto Lazio apre alla grande la stagione juniores
Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  133  134  135  136  137  138  139  140  141 

10/04/2013 18.08.54
CICLOTURISMO: Che emozione pedalare sul Percorso Permanente dell’Eroica

In tanti vogliono vivere l’esaltante esperienza con la possibilità di ricevere il Road Book/Diploma

Gaiole in Chianti - La grande avventura dell’Eroica, che di anno in anno richiama a Gaiole in Chianti migliaia di appassionati da tutto il mondo, non è un dono che si riceve solo la prima domenica di ottobre. In realtà la cicloturistica d’epoca per eccellenza può regalare le più forti emozioni durante tutto l’anno. L’Eroica, infatti, è anche un Percorso Permanente, cioè è un circuito segnalato e vissuto dal territorio durante tutti i dodici mesi dell’anno, con la sua massima espressione in primavera, appunto, ed autunno.
Il Percorso Permanente dell’Eroica inizia e si conclude a Gaiole in Chianti (SI), vale a dire in quella che la prestigiosa rivista americana Forbes ha definito come una delle località europee più vivibili, dopo duecento chilometri di assoluto splendore. Segnalato con adeguati cartelli stradali indicatori, il Percorso Permanente dell’Eroica si snoda nel cuore delle Terre di Siena attraversando il Chianti, le Crete e la Val d’Orcia compiendo un lungo viaggio nel leggendario paesaggio toscano. Si tratta di una teoria infinita di luoghi ed atmosfere che si susseguono tra borghi e vigneti, boschi e oliveti, piazze e pascoli che poeti ed artisti hanno cercato di catturare nelle loro opere e che il ciclista scopre, pedalata dopo pedalata.
L’Eroica è infatti leggenda, amore, sbornia, fatica, ma anche fotografia, sapori, profumi, con la colonna sonora composta dalle ruote della bicicletta che avanzano nella fatica e nella gioia di una strada bianca dopo l’altra.
Si può percorrere per intero secondo la propria forza da uno a cinque giorni, dipende, appunto, dalla preparazione fisica e dal tempo che si vuole dedicare anche alle cartoline ed ai paesaggi che scorrono di fianco o che si scorgono all’orizzonte.
Lungo il percorso si può contare sull’ospitalità dei vari alloggi e di diverse strutture pronte ad accogliere tutti con la cordialità ed il calore che il ciclista merita ogni giorno di più.
Il Percorso Permanente dell’Eroica inizia tra storici vigneti e dirige subito verso Siena. Da qui, pedalando su strade bianche accompagnati e assistiti dai cipressi secolari, si entra nel mondo delle Crete, che la natura ha creato tra grandi spazi e orizzonti ondulati. Si pedala sulle creste fino ai boschi della verdissima Val di Merse. Poi, oltrepassato l’Ombrone e attraversando i binari della linea del Treno Natura a La Befa, si guadagna quota sulla strada bianca di Castiglione del Bosco che raggiunge la spettacolare altura di Montalcino.
Tra i nobili vigneti del Brunello si scende piacevolmente nel punto in cui la Val d’Orcia si fonde con la Val d’Asso. Nei pressi di Torrenieri si lascia l’asfalto per transitare sulla strada di Cosona, una delle strade bianche più belle della Toscana: un trionfo di grandi spazi precede l’arrivo nel piccolo borgo di Lucignano d’Asso prima di tornare nel fondo della Val d’Asso e fare tappa a San Giovanni d’Asso, patria del tartufo, “oro bianco” delle Crete.
Ancora dieci leggendari chilometri sulla strada bianca di Pieve a Salti per “atterrare” su Buonconvento dove si attraversa la Cassia. Dopo un breve tratto sulle tracce della Via Francigena si torna nella Crete percorrendo due strade bianche che non dovrebbero mancare nei ricordi o nei progetti di viaggiatori veri in cerca dell’essenza del paesaggio senese: la via di Montacuto e la straordinaria via di Monte Sante Marie.
Tra i due piccoli ma impegnativi “viaggi bianchi” si torna nella vita quotidiana nel borgo di Asciano, ideale punto tappa. A Castelnuovo Berardenga si rientra nel Chianti. Grano, mulini e farina lasciano spazio nuovamente a vigneti, cantine e vino. La parte finale dell’itinerario transita tra pievi e poderi lungo la strada di Vagliagli. Da Radda ci si affaccia sul pregiato paesaggio chiantigiano e si pedala verso Vertine, ultimo gioiello di pietra, prima di scendere dalla sella nella piazza di Gaiole in Chianti.
Road Book/Diploma
L’Eroica offre la possibilità, a chi lo desidera, di ottenere il kit composto da:
- road book/diploma (con i timbri che certificano l’avvenuto percorso) quale riconoscimento per aver completato tutto il percorso
- cartina del percorso (con le indicazioni di percorrenza e altimetria).
Potrà essere ritirato in uno degli esercizi convenzionati oppure potrà essere richiesto direttamente attraverso il modulo scaricabile dal sito internet www.eroica.it o.
Sul "roadbook/diploma" dovranno essere apposti i timbri attestanti il passaggio presso le 5 zone di controllo del circuito: Chianti – Siena e Val d’Arbia – Montalcino – Val d'Asso - Crete Senesi.
I timbri dovranno essere 6 : 1 PARTENZA (zona scelta a piacere) - 1 PER OGNI SUCCESSIVA ZONA DI CONTROLLO (totale 4 timbri) - 1 ARRIVO (stessa zona di partenza). L’elenco aggiornato degli esercizi autorizzati al rilascio dei timbri suddivisi per ogni zona di controllo è in allegato ed è disponibile sul sito.
Alla fine del percorso, presentando nello stesso luogo di partenza il "roadbook/diploma" con i 5 timbri di convalida, sarà possibile richiedere l’ultimo timbro con la dicitura ARRIVO e convalidare quindi il proprio attestato di compimento del percorso. Il viaggio può iniziare da un punto qualsiasi del percorso.
Ogni esercizio convenzionato è riconosciuto quale punto di partenza e di arrivo del circuito e di conseguenza autorizzato al rilascio dei Timbri.


Vai a pagina :
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  133  134  135  136  137  138  139  140  141