Presentato il "Manuale di sociologia dello sport"

Focus

2013 12 16 14

23/06/2014 - Il Manuale intende rivolgersi ad un pubblico ampio e si distingue per un accurato impianto didattico che ne fa uno strumento utile anche a chi è già attivo nel mondo dello sport e non solo agli studenti di sociologia e agli studenti di scienze motorie.

E’ stato presentato alla Scuola dello Sport del CONI il “Manuale di Sociologia dello Sport” di Stefano Martelli e Nicola Porro (Franco Angeli Editore).
Il testo raccoglie per la prima volta in modo organico i differenti approcci sociologici che sin qui hanno preso forma e li mette a confronto con l’attuale configurazione del fenomeno sportivo, arrivando a includere in questo anche il loisir entrato ormai a pieno titolo dei significati del termine sport.
Il Manuale intende rivolgersi ad un pubblico ampio e si distingue per un accurato impianto didattico che ne fa uno strumento utile anche a chi è già attivo nel mondo dello sport e non solo agli studenti di sociologia e agli studenti di scienze motorie.
I contenuti sono organizzati in modo da consentire una lettura mirata sul quadro teorico di riferimento o su specifiche declinazioni del rapporto sport- società.
Per ogni capitolo inoltre sono indicate le domande o le questioni alle quali sarà data risposta e dunque gli strumenti interpretativi che la lettura del capitolo offrirà per aspetti specifici della problematica generale.
Il Manuale aggiunge alla tradizionale bibliografia anche una sitografia, si fonda anche sulla esperienza maturata dagli autori nell’organizzazione sportiva e contribuisce certamente a creare un linguaggio comune ed una sorta di condivisa visione dello sport che consente di configurare interazioni possibili tra il mondo accademico e quello sportivo.
Come annotano gli autori la cultura dello sport, diversamente dal passato, cresce meno nei bar commentando i fatti sportivi del giorno e assai più che ieri nei laboratori e nelle aule universitarie cercando regolarità empiriche e leggi scientifiche che consentano di leggere con precisione un fenomeno divenuto oggi di grande complessità e di forte radicamento nella struttura della società.