Incompatibilità tra le categorie di tesseramento

Tesseramento

divieto bici per tesseramento

INCOMPATIBILITÀ NEL TESSERAMENTO DEI DIRIGENTI FEDERALI

In base a quanto stabilito dall’articolo 30 dello Statuto Federale approvato dal Coni il 21/06/2012 :

  • Sono incompatibili fra di esse le cariche federali nazionali, regionali e provinciali che costituiscano di diritto o di fatto la situazione del controllore controllato..
  • La carica di componente di tutti gli Organi Centrali è incompatibile con qualsiasi altra carica federale elettiva, centrale o territoriale della Fci.
  • La carica di Presidente Federale e componente del Consiglio Federale è incompatibile con ogni altra carica nel consiglio direttivo di società affiliate.
  • La carica di Presidente Regionale è incompatibile con la carica di Presidente e Vice Presidente di società affiliate.
  • Le cariche di Presidente Federale, di componente del Collegio dei Revisori dei Conti, di membro degli organi di giustizia centrali e territoriali, elettivi o di nomina, nonché lo svolgimento delle funzioni di Giudici di gara, sono incompatibili con qualsiasi carica federale o sociale, nell'ambito della F.C.I.
  • Le cariche di Presidente Federale, di Vice Presidente e di Consigliere Federale sono incompatibili con qualsiasi altra carica elettiva sportiva nazionale in organismi riconosciuti dal C.O.N.I.
  • La carica di Presidente, di Consigliere, di Revisore di una Lega è incompatibile con qualsiasi carica federale eletta dalle Assemblee nazionali e territoriali, fatti salvi gli eventuali componenti di diritto; tali cariche sono incompatibili con qualsiasi carica elettiva centrale e territoriale del CONI.
  • Per quanto concerne i Presidenti Regionali, ne consegue che questi possono far parte del consiglio direttivo di società affiliate purché con carica diversa da quella di Presidente e Vice Presidente. Per tutti gli altri eletti nei consigli regionali e provinciali non esistono incompatibilità con nessuna delle cariche previste per i membri di consiglio direttivo di società.

INCOMPATIBILITÀ NEL TESSERAMENTO DEI DIRIGENTI DI SOCIETA’

In base alla disposizioni di legge vigenti (Legge 289/2002 art.90 comma 18 bis), non è possibile far parte del consiglio direttivo di più di una società affiliata. Questo vuol dire che non si può essere presidente, vice presidente, consigliere, segretario in più di una società.

Al fine di facilitare le affiliazioni delle Società ricordiamo comunque che, affinché si possa validare una Società, occorre indicare 5 Soci di cui solo 3 debbono essere necessariamente membri del Consiglio Direttivo; i restanti 2 possono essere semplicemente Soci di Società. Pertanto un semplice Socio può essere contemporaneamente Dirigente in un’altra Società.

INCOMPATIBILITÀ NEL TESSERAMENTO DEI TECNICI
La tessera di Tecnico è compatibile con la carica di Dirigente della propria Società ad esclusione della carica di Presidente e Vice Presidente. Può, invece, ricoprire qualsiasi carica dirigenziale in una Società diversa da quella per cui è tesserato.

INCOMPATIBILITÀ NEL TESSERAMENTO DEI DIRETTORI DI CORSA

In base a quanto stabilito dall’articolo 30 dello Statuto Federale l’attività di Direttore di Corsa è incompatibile con qualsiasi carica federale elettiva a livello nazionale e con quella di Presidente Regionale.

INCOMPATIBILITÀ NEL TESSERAMENTO DEI GIUDICI DI GARA

In base a quanto stabilito dall’articolo 30 dello Statuto Federale la tessera di Giudice di Gara in attività di servizio è incompatibile con qualsiasi altra tessera federale ad esclusione di quella da cicloturista e di socio di società. I Giudici di Gara in attività di servizio non possono svolgere funzioni di tecnico.

INCOMPATIBILITÀ NEL TESSERAMENTO DEGLI ATLETI

In base all’articolo 10 del Regolamento Tecnico, la tessera per le categorie agonistiche è incompatibile con qualsiasi altra tessera federale ad eccezione di quella di consigliere federale eletto nella componente atleti.
Il Consiglio Federale ha stabilito, inoltre, che l’attività di ciclismo paralimpico è attività agonistica e gli atleti delle corrispondenti categorie sono agonisti equiparati alla categoria donne Elite con le conseguenti limitazioni anche a livello di incompatibilità ad accezione delle cariche sociali.