Il Presidente Federale

Renato Di Rocco

CHI E' RENATO DI ROCCO

Nato da una famiglia di produttori di biciclette "Romeo" ha vissuto la sua infanzia nel mondo delle corse di ciclismo a livello giovanile e dilettantistico partecipando ai Centri di avviamento del Coni. L'Azienda di famiglia ha, inoltre, fornito le biciclette a giovani talenti che svolgevano il servizio di leva a Roma presso l'Aeronautica Militare quali: Adorni, Mealli, Trapè, Ursi, assicurando anche una officina specializzata dedicata alla ricerca e sviluppo del mezzo meccanico messa a disposizione per le nazionali minori che all'epoca erano guidate dai leggendari CT Elio Rimedio (strada) e Guido Costa (pista).

Ha iniziato l'attività nel ciclismo con esperienze organizzative all'interno del Velo Club Forze Sportive Romane di Franco Mealli.

Attualmente Presidente della Federazione Ciclistica Italiana ha dedicato la sua vita allo sport sopratutto all'atletica e al ciclismo, ricoprendo incarichi importanti nell'ambito del CONI.

Diplomato alla Scuola Nazionale dello Sport è entrato in organico al CONI nel 1971 come Maestro dello Sport diventando poi:

  • Dirigente nel 1980;
  • Dirigente Superiore nel 1984;
  • Direttore Generale, dell'Area Direzionale Sviluppo Società Sportive Rapporti Regioni ed Aree Metropolitane, nel 2001;
  • Direttore Centrale, dell'Unità Territorio e Promozione dello Sport, nel 2003.

Il 27 marzo 2012 si è laureato con 110 e lode e pubblicazione in Scienze Motorie all’Università Foro Italico di Roma discutendo la tesi "L'indagine conoscitiva sulla tutela sanitaria del ciclismo"


CARICHE ATTUALI

  • Attualmente Presidente della Federazione Ciclistica Italiana ha dedicato la sua vita allo sport soprattutto all'atletica ed al ciclismo, ricoprendo incarichi importanti nell'ambito del CONI.
  • Eletto Presidente della Federazione Ciclistica Italiana per il quadriennio 2005-2008, ereditando una situazione sull'orlo del commissariamento, ha svolto una profonda ristrutturazione organizzativa e della gestione amministrativa, ricostruendo le basi strutturali nei vari settori operativi. Rieletto a marzo 2009 per il quadriennio che termina nel 2012, a gennaio 2013 per il quadriennio 2013-2016 ed a gennaio 2017 per il quadrienno 2017-2020.
  • Da maggio 2009 è eletto membro di Giunta Nazionale del CONI (Comitato Olimpico Nazionale) e da febbraio 2009 è eletto membro della Giunta Nazionale del Comitato Italiano
  • Paralimpico (CIP) e membro del Consiglio Nazionale.
  • Da settembre 2009 eletto alla carica di Vicepresidente della Unione Ciclistica Internazionale (UCI).
  • Componente della Commissione Consulenza Impiantistica Sportiva del Coni;
  • Stella d’Oro al Merito Sportivo (21 marzo 2006);
  • Commendatore della Repubblica Italiana (2 giugno 2005);
  • Maestro dello sport diplomato dal CONI nel 1970 con specializzazione in Ciclismo. Altre discipline: Pallavolo e Sci;
  • Nominato Presidente della Commissione Giudici di gara UCI ad ottobre 2015;
  • Insignito dell’Onorificenza al Merito UEC il 20 marzo 2016;
  • Da settembre 2016 subentrato nella Giunta Nazionale del CONI in qualità di primo dei non eletti nel Consiglio Nazionale elettivo del 19 febbraio 2013.

INCARICHI SVOLTI

  • Segretario Generale, prima dell’Unione Ciclismo Professionistico e successivamente della LEGA Ciclismo Professionistico, dal 1976 al 1982;
  • Segretario Generale della FEDERAZIONE Ciclistica Italiana dal 1983 al 1997;
  • Responsabile della Divisione Manifestazioni Promozionali del CONI (Ufficio "Giochi della Gioventù" e rapporti con il Ministero della Pubblica Istruzione - Ufficio Ispettorato per l'Educazione Fisica e Sportiva");
  • Segretario Generale della FEDERAZIONE Italiana di Atletica Leggera dal 1999 al 2001
  • Membro del Collegio dei Revisori dei Conti della FEDERAZIONE Italiana Pallavolo dal 1998 al 2001;
  • Membro "eletto", del Comitato Direttivo della Federazione Internazionale di Ciclismo Professionisti, il 22.08.1985 nel Congresso di Bassano del Grappa (Italia) e riconfermato l'11.08.1989 nel Congresso di Chambery (Francia);
  • Membro "eletto", del Direttivo dell'Unione Ciclistica Internazionale in rappresentanza del ciclismo professionistico, l'11.08.1989 nel Congresso di Chambery (Francia);
  • Vice Presidente "eletto", del Direttivo dell'Unione Ciclistica Internazionale, carica conseguita in occasione del Comitato del 30.08.1992 e svolta fino al 27.08.1993 quando nel Congresso di Oslo, sostenendo l'unificazione degli organismi, professionisti e dilettanti, ha rinunciato a ripresentare la propria candidatura;
  • Presidente Commissione Eventi di Massa UCI da ottobre 2013 ad ottobre 2015;
  • Capogruppo della disciplina del CICLISMO nei Giochi Olimpici di:
  • Los Angeles (USA)
  • Seoul (Corea)
  • Barcellona (Spagna)
  • Atlanta (USA)
  • Pechino (Cina)
  • Capogruppo della disciplina del CICLISMO nei Giochi del Mediterraneo di:
  • Latakia (Siria)
  • Atene (Grecia)
  • Bari (Italia)
  • Capogruppo della disciplina del CICLISMO, su strada e su pista, in tutti i Campionati del Mondo dal 1984 al 1997 e dal 2005 al 2008.

ALTRI INCARICHI

  • Commissario straordinario della Lega Ciclismo Professionisti;
  • Componente della Commissione CONI Centri di Avviamento allo Sport;
  • Membro del Comitato di Gestione della Sportass fino al 1991;
  • Segretario della Commissione di studio per la ristrutturazione della Sportass – 1993;
  • Membro della Commissione mista di vigilanza sull'attuazione del Protocollo d'Intesa CONI MIUR;
  • Docente nel Master in Diritto ed Economia dello Sport alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università LUMSA di Roma per l'organizzazione dei grandi eventi sportivi;
  • Membro del Comitato Scientifico dell'Università di Tor Vergata e docente nel Master Economia e gestione dello sport in Marketing Territoriale.