Gerhard Kerschbaumer

Ragazzo d'oro e di poche parole, che si presenta a fari spenti ma che, pedalando, illumina tutto e tutti

Kerschbaumer

L’atleta che tutte le squadre vorrebbero ingaggiare, il ragazzo che tutte le mamme vorrebbero avere. Gerhard Kerschbaumer è così. Genuino, riservato, vincente. Ragazzo d'oro e di poche parole, che si presenta a fari spenti ma che, pedalando, illumina tutto e tutti. Una carriera non priva di ostacoli, la sua: dopo una stagione straordinaria da Under 23, con il titolo mondiale e 3 maglie tricolori, il passaggio nella categoria maggiore l'aveva messo in crisi.

Il 2017 è l'anno della svolta: "Gery" torna a vincere e convincere, prima prendendosi il titolo di Campione d'Italia, poi il bronzo europeo a Darfo Boario nella staffetta, assieme ai compagni di nazionale Chiara Teocchi, Juri Zanotti, Marika Tovo e Nadir Colledani. E della sua nuova, fantastica condizione se n'è accorto per primo il CT Mirko Celestino, che proprio a lui dedica la sua prima medaglia continentale: "E' tornato finalmente quello di una volta, ad altissimi livelli".

Azzurri Team Relay DARFOBOARIO

MEDAGLIA DI BRONZO

Campionato Europeo MTB (Darfo Boario) - Team Relay

Qui la sezione con tutti gli atleti premiati quest'anno.