Francesco Lamon

"Il bronzo mondiale? Che soddisfazione! Volevamo dimostrare che il quarto posto nei mondiali 2016 non era stato un evento casuale"

Lamon

Vittorie in kermesse internazionali e nei classici appuntamenti su pista di Torino e Pordenone, un argento europeo ed un bronzo mondiale. Annata da incorniciare per Francesco Lamon. L'apice, per lui, è il podio ottenuto ad Hong Kong: "Abbiamo dato il massimo, è stata una grande soddisfazione. Volevamo dimostrare che il quarto posto nei mondiali 2016 non era stato un evento casuale". Come tutti i corridori il sogno si chiama professionismo, anche se Lamon mantiene un profilo basso e rimane concentrato sui prossimi impegni: "È ancora presto per parlare di queste cose - taglia corto - io faccio il mio, mi impegno al massimo e poi vedremo cosa succede". Intanto, si gode gli insegnamenti del campione olimpico Viviani, con il quale ha vinto la Sei Giorni di Torino: "Per me è un onore poter correre insieme a lui. Lui sa sempre cosa fare e spesso mi guida. Con un campione così accanto tutto diventa più facile anche per me”.

Filippo Ganna, Liam Bertazzo, Simone Consonni e Francesco Lamon in lotta per la medaglia nell'Inseguimento a squadre

MEDAGLIA D'ARGENTO

Campionato Europeo pista (Berlino) - Inseguimento a squadre

MEDAGLIA DI BRONZO

Campionato del Mondo pista (Hong Kong) - Inseguimento a squadre

Qui la sezione con tutti gli atleti premiati quest'anno.