Alia Marcellini

Ogni discesa le provoca un turbinio di emozioni: "Il senso di libertà e l’adrenalina che si provano sono incredibili"

Alia Marcellini

Discesista di nascita, endurista con tricolore, argento europeo nel Downhill a Sestola, multitasking per natura (in quanto donna). Alia Marcellini non ama apparire, ma la sicurezza in se stessa di certo non le manca. Ed ha un sogno: "Riuscire a vivere di questo sport, ma di questi tempi è davvero dura…". Per l'azzurra il downhill è più che un semplice hobby: "La mia migliore qualità è senza dubbio l'andare forte in bici. E sono testarda... quando mi metto in testa un obiettivo faccio di tutto per raggiungerlo". E lo dimostra gara dopo gara: "Prima di ogni partenza, penso innanzitutto che devo vincere assolutamente. E per vincere non devo cadere. E per non cadere devo fare certi passaggi in un certo modo. Ma soprattutto devo fare più in fretta che posso".

Ogni discesa le provoca un turbinio di emozioni: "Le sensazioni che provo sono tantissime: la più bella è il senso di libertà. E' incredibile quanta adrenalina riesce a scorrere dentro di me quando faccio una discesa in mezzo a rocce, alberi che ti sfiorano a 50 km/h giù per un bosco, salti, radici... E la cosa più importante (e che amo) è che si sta in mezzo alla natura, in posti fantastici".

Alcuni frammenti delle prove continentali di Sestola

MEDAGLIA D'ARGENTO

Campionato Europeo Downhill (Sestola) - Prova Elite donne

Qui la sezione con tutti gli atleti premiati quest'anno.