6 Maggio Mag 2018 1832 15 days ago

CORSE STF: Lonardi conquista il 52° Circuito del Porto

Il veronese della Zalf Euromobil Désirée Fior precede allo sprint Marchetti e Galdoune

Porto Arrivo1

Cremona (6/05) - Dopo la piazza d'onore del 2017, il veronese della Zalf Euromobil Désirée Fior Giovanni Lonardi conquista il cinquantaduesimo Circuito del Porto battendo allo sprint Moreno Marchetti (Petroli Firenze Hopplà Maserati), secondo, ed Ahmed Amine Galdoune (Gallina Colosio Eurofeed), terzo (nelle foto Soncini l'arrivo e il podio).

In una corsa vivace che ha visto ai nastri di partenza 161 atleti suddisivi in venticinque formazioni con ben venti nazionalità rappresentate. In programma 179,900 chilometri suddivisi in quattrodici tornate da 12,850 metri. La fuga di giornata è stata promossa da quattordici corridori, rimasti in avanscoperta per oltre novanta chilometri: Nicolò Rocchi e Davide Donesana (Viris Vigevano Lomellina), Giovanni Pedretti e Luca Rastelli (Biesse Carrera), Arnoult Floryan (Trevigiani Phonix Hemus 1896), Ivan Schmitz e Clement Jolibert (Aix en Provence), Riccardo Bobbo (Zalf Euromobil Desirée Fior), Nichloas Dalla Valle (Team Colpack), Zhihui Jiang (Mitchelton Bike Exchange), Vladislav Soltasiuk (Vc Cremonese Guerciotti), Nik Cemazar (KK Kranj), Andrea Ferrari (Iseo Serrature Rime Carnovali) ed Alexander Konyshev (Petroli Firenze Hopplà Maserati).

A sette giri dalla conclusione il gruppetto di testa si sfalda e restano a condurre Ferrari, Rocchi e Konyshev. Mentre a poco meno di tre giri dal termine il solo Konyshev resta al comando con un vantaggio minimo.

I

Porto Podio

l gruppo ricuce e torna compatto ad un giro dal termine e pedala velocissimo verso la soluzione finale a ranghi compatti. Felicissimo il vincitore, già vicino al bersaglio grosso a Cremona quest'anno, se l'è vista gomito a gomito con Marchetti e Galdoune precedendoli con sicurezza.

Con il presidente Rossano Grazioli, il direttore d'organizzazione Antonio Pegoiani e tutto il direttivo del Club Ciclistico Cremonese 1891, a festeggiare sul palco del Circuito del Porto anche il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, con l'assessore allo sport Mauro Platè. "Una grande corsa, un grande evento per la nostra città - ha detto il primo cittadino di Cremona - con una risposta del pubblico incredibile, a testimonianza della passione per le due ruote tra la nostra gente. Un grazie sentito al Club Ciclistico Cremonese, capace negli anni di rinnovarsi e proporre manifestazioni di qualità così elevata".

Ad allargare i ringraziamenti, in un'analisi di giornata particolarmente positiva è proprio Rossano Grazioli. "Fondamentale l'appoggio per l'ottima riuscita odierna delle associazioni con i tanti volontari, così come il lavoro della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale. Tutti preziosi in un'organizzazione complessa di una corsa internazionale come la nostra. Ed ancora una volta abbiamo potuto contare su un'Amministrazione Comunale particolarmente vicina ed appassionata".

Al direttore di organizzazione Antonio Pegoiani l'analisi tecnica della corsa. "Con un cast di partenti come quello che abbiamo garantito è scaturita una corsa molto bella, combattuta, vissuta, pedalata con intensità dall'inizio alla fine ed ancora una volta un vincitore che dà ulteriore prestigio all'albo d'oro. L'allargamento della partecipazione alle squadre straniere e continental e la presenza dei top team italiani si è rivelato ancora una volta uno dei fattori vincenti". A rappresentare la Federazione Ciclistica Italiana il consigliere nazionale Corrado Lodi.



ORDINE D'ARRIVO
1. Lonardi Giovanni (Zalf Euromobil Desirée Fior) km. 179,900 in 3h49'41", media 46,995; 2. Marchetti Moreno (Petroli Firenze Hopplà Maserati); 3. Galdoune Ahmed Amine (Gallina Colosio Eurofeed); 4. Begnoni Gianmarco (Viris Vigevano Lomellina); 5. Bonifazio Leonardo (Aix en Provence); 6. Brugna Alessio (Named Sport Rocket); 7. Gozzi Nicolò (Biesse Carrera); 8. Fedrigo Leonardo (Petroli Firenze Hopplà Maserati); 9. Zambelli Samuele (Iseo Serrature Rime Carnovali); 10. Corti Stefano (Iseo Serrature Rime Carnovali).