7 Dicembre Dic 2017 1743 9 days ago

Bettiol, Innocenti e Guazzini “A Ruota Libera”

Il trio azzurro ha partecipato alla festosa serata di Poggio a Caiano con tanti amici

Organizzatoriospiti Ruota Libera

Poggio a Caiano (PO) (6/12) - Festa azzurra o se preferite della Nazionale quella di quest’anno organizzata dai titolari del negozio “A Ruota Libera”, i bravissimi Juri Naldi (ex professionista) e Fabio Fabbri, ex corridore e figlio di un bel campione del pedale come è stato suo padre Fabrizio. Con loro gli amici, ad iniziare dal popolare Frank, che ogni giorno frequentano il negozio a Poggio a Caiano e che quest’anno si sono tolti tante soddisfazioni insieme ai beniamini, Alberto Bettiol, Andrea Innocenti e Vittoria Guazzini.

La serata all’Antica Trattoria Tramway di Ponte all’Asse (Comune di Signa) dove si mangia bene, e dove stavolta non c’era Giorgio Bacchereti il suo storico titolare da tutti conosciuto come “Stoppino”, che ci ha lasciato nel settembre scorso e che del ciclismo era un appassionato. Per Lui un grande applauso all’inizio ed il commosso ricordo da parte dei circa 120 presenti.

Una festa nel segno dell’amicizia, con uno spirito goliardico, con amatori, sportivi, tifosi, semplici appassionati, medici sportivi, ex corridori, dirigenti, organizzatori, rappresentanti delle istituzioni come il sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini e l’assessore allo sport del Comune di Carmignano Stefano Ceccarelli, che hanno confermato il loro personale impegno e quello delle due amministrazioni al fine di poter organizzare (la richiesta è stata già avanzata) il campionato italiano under 23 nel 2019.

Questa volta la festa anche per un volto femminile, quello di Vittoria Guazzini, non ancora diciassettenne, campionessa mondiale ed europea juniores nell’inseguimento a squadre su pista. Con la brava atleta poggese, lo splendido vincitore del Giro della Lunigiana 2017 Andrea Innocenti, miglior junior nazionale dell’annata e Alberto Bettiol, autore di una seconda parte di stagione eccellente coronata dalla maglia azzurra al mondiale di Bergen in Norvegia.

Vittoria e Andrea abitano nella zona, Bettiol a Castelfiorentino; tre beniamini, tre idoli per il negozio “A Ruota Libera”. Unito al terzetto l’ex campione del pedale l’ucraino Yaroslav Popovich, altro atleta adottato da Naldi, Fabbri e dai loro amici, i dilettanti Gabriele Bonechi (sua l’ultima Firenze-Empoli), Daniele Bellini, Giovanni Iannelli, Alfonso Piselli, Kostantyn Ashurov, Filippo Magli.

Alla fine e prima dei saluti e degli auguri per le prossime festività, è arrivata sul tavolo una splendida torta con i volti del terzetto Bettiol, Guazzini, Innocenti (59 anni in tre ed encomiabili anche nello studio) ed un scritta eloquente “Orgoglio Italiano”. Il ciclismo nazionale conta molto su di loro; Alberto, Vittoria e Andrea, rispondono semplicemente “ci saremo”.

Antonio Mannori