12 Agosto Ago 2017 2017 2 months ago

ELITE/U23: Leonardo Bonifazio fulmine a Castelnoceto

Volata di potenza del ligure in forza al Team Colpack, battuti il bielorusso Uladzimir (Blr-Overall Cycling Team) e Duranti (Viris Maserati L&L)

Casalnoceto Arrivo12agosto

Casalnoceto (AL) (12/8) - Leonardo Bonifazio, ligure di Diano Marina e fratello d’arte di Niccolò professionista alla Barhein-Merida ad inaugurare la 37° edizione dello Challange della Bassa Valle Scrivia e Val Curone vincendo a Casalnoceto (Alessandria), la 13° edizione del Circuito di Casalnoceto prima delle sei prove di questo prestigioso Trofeo a prove multiple (foto di Dario Belingheri).

L’alfiere del Team Colpack ha impostato una volata di potenza, facendo riferimento oltre che sui suoi compagni di squadra anche su alcuni avversari che poi ha superato a gran velocità tanto da vincere senza doversi affidare al fotofinish, al quale invece si è dovuto ricorrere per classificare i corridori dal terzo posto in avanti.

Sono 156 i corridori che hanno preso il via agli ordini del mossiere Ernesto Vegezzi, Sindaco di Casalnoceto per pedalare sul circuito disegnato intorno a Casalnoceto, 11 km a tornata per otto volte piuttosto pianeggianti poi altri due giri di km. 15 a tornata e l’ultimo, di km 12, questi ultimi tre tutti imperniati sulla salita della Ghilina GPM a 270 mt s.l.m. per un totale di km. 130.

Ed è subito un tourbillon di scatti e contro scatti con Tristhan Breusa dell’UC Pregnana-Team Scout che lancia un attacco trovando adesione in Andreoletti (Colpack) e Nicolini (Overall) ai quali ben presto si accodano Zurlo (Zalf) e Tomio (Generalstore). Dopo 7 chilometri ricongiungimento generale e secondo giro sempre con brevissimi tentativi di fuga che si esaurivano sempre sul nascere e, sotto la linea bianca del secondo passaggio, volatona per un TV a premio che andava a Mirko Sartori (Mastromarco) davanti ad Andreoletti (Colpack). Indicare i vari tentativi non è facile essendo tantissimi ma sotto lo striscione del 2° TV valido per la classifica dei traguardi volanti validi per la speciale classifica del Bassa Valle Scrivia festeggiano nell’ordine, Sobrero (Colpack) davanti a Scardigli (Mastromarco).

Poi nasce una fuga che durerà una trentina di chilometri con Cristofaletti (Generalstore), Donesana (Viris) e Sartor (Colpack) che riusciranno a distanziare gli inseguitori di oltre due minuti. Cristofaletti si aggiudicherà anche due TV e, con essi, anche la leadership nella speciale classifica legata allo Challange della Bassa Valle Scrivia.

Intanto gli inseguitori pedalano a tutta e nel giro di pochi chilometri elimineranno il gap dai fuggitivi che avevano insistito per qualche altro chilometro col solitario Sartor (Colpack) che però verrà raggiunto. Siamo sul GPM della Ghilina e si impone con classe il danese Mikkel Frolich Honorè (Lotto Soudal), vent’anni compiuti a gennaio e venuto in Italia per prepararsi al Tour de l’Avenir al quale parteciperà con la nazionale di Danimarca e che precede Sobrero e Toniatti (Colpack).

Discesa in picchiata verso Casalnoceto e ricongiungimento generale con la volata già descritta e che ha premiato Leonardo Bonifazio al suo quinto successo stagionale, che ha ricevuto i complimenti del fratello Niccolò e del DS Davide Bramati anche lui al traguardo da spettatore. Il “Basso Valle Scrivia e Val Curone” proseguirà sabato 18 agosto con la seconda prova, il circuito Guazzorese che festeggerà così la sua centesima edizione.

Vito Bernardi

Casalnoceto Vincitore12agosto

ORDINE D’ARRIVO

1. Leonardo Bonifazio (Team Colpack) km. 130 in 2h57’20” media kmh 43,985;

2. Harakhavik Uladzimir (Blr-Overall Cycling Team);

3. Jalel Duranti (Viris Maserati L&L);

4. Leonardo Moggio (Cipollini Iseo Serrature Rime).

5. Michele Corradini (Mastromarco FC Nibali Sensi);

6. Andrea Toniatti (Team Colpack);

7. Attilio Viviani (Team Colpack);

8. Paolo Baccio (Mastromarco FC Nibali Sensi);

9. Pasquale Abenante (General Store Bottoli Zardini);

10. Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini).