15 Giugno Giu 2017 2141 12 days ago

L’abbraccio del ciclismo a Davide Nicola

Il tecnico del Crotone sta percorrendo l'Italia, dalla Calabria al Piemonte, per sensibilizzare il Paese sulla sicurezza stradale. Oggi ha vissuto una giornata particolare in Toscana...

Cinque

Non poteva che essere così. Nel suo Giro d’Italia in bici da Crotone a Torino, l’allenatore del Crotone ed ex tecnico del Livorno, dopo aver pedalato con il CT Cassani ed incontrato Marina Romoli nella tappa che ha incrociato il Giro U23, finalmente è arrivato a Livorno. Una città che ha acclamato il Mister sia per le sue doti da allenatore che umane messe a dura prova dalla tragica esperienza che l'ha visto perdere il suo giovane figlio, Alessandro, per un incidente mentre passeggiava in bici .

“Che giornata – dice con un entusiasmo contagioso il presidente del Comitato provinciale di Pisa, Roberto Spadoni – Davide Nicola ha commosso, emozionato e trascinato tutti in questo suo Giro d’Italia. La bici è proprio questo: una volta che sei sulla strada il calore che incontri è sempre ben oltre le tue aspettative”.

Roberto Spadoni ha tessuto le fila, complice naturalmente l’ufficio stampa del Mister e Daniela Isetti, vice presidente vicario della Federciclismo, oltre a Davide Venanzoni e Paolo Fruzzetti, rispettivamente presidente e vice presidente del comitato provinciale di Livorno, perché alcuni km in bici di Davide Nicola da Livorno a Pisa fossero indimenticabili. Così è successo.

Tre
QUATTRO GS

Partenza alle ore 12.00 di oggi per il tecnico del Crotone e il suo staff dal Centro Coni di Tirrenia. Al via c’erano già insieme a lui gli allievi del Gruppo Sportivo Carli e gli juniores del Gruppo Sportivo mamma e papà Fanini di Livorno. Ed è stata subito una festa…a due ruote, tra sorrisi e pedalate. Una telefonata ha raggiunto Michele Bartoli, informandolo che il Mister stava andando verso Pisa e.. "non si può far attendere il Mister" Bartoli lo ha quindi raggiunto e da Tirrenia fino a Pisa, per circa 10 km, ha pedalato, scherzato, realizzato foto insieme a lui, nel calore di una terra che ha dato natali a campioni di ciclismo straordinari e che oggi ha abbracciato il “Mister” con la M maiuscola.

Ma non è finita. Una volta arrivati in Piazza dei Miracoli a Pisa, Davide Nicola con i suoi compagni di “pedalata”, da Bartoli ai giovanissimi dei Gruppi Sportivi, sono stati scortati dalla Polizia Municipale di Pisa, che ha messo in sicurezza la loro sosta ed il loro passaggio. Ed ancora: gli ultimi km, Davide Nicola li ha realizzati con Maria Pardini del comitato provinciale di Massa Carrara che insieme al Gruppo dei vigili del Fuoco hanno “sgambettato” con lui.

Questo è l’abbraccio che il ciclismo ha voluto rendere a Davide” – dice Spadoni ovviamente in maglia adeguata, con logo del Comitato Provinciale della FCI di Pisa color….amaranto – “Un caso!” - dice scherzando, essendo tifoso del Livorno…

Inutile negarlo: sarà anche l’abbraccio del ciclismo al tecnico autore, insieme alla sua squadra di una inattesa salvezza, e al suo personale Giro d’Italia….ma questo abbraccio il Mister lo ha di gran lunga ricambiato.

Grazie Mister, di cuore: grazie anche per il messaggio che hai condivoso insieme a noi di sicurezza per i ciclisti sulle strade!

Uno1
DUE Con GS