15 Giugno Giu 2017 1959 4 months ago

Bruno Ferrali lascia l’U.C. Larcianese

Dopo 50 anni l’addio del direttore organizzativo, apprensione per il Gran Premio

Bruno Ferralisx

Larciano (PT) (15/6) - Bruno Ferrali ha lasciato l’Unione Ciclistica Larcianese. Una “bomba” per taluni, per altri un addio imprevedibile ma che era nell’aria e tutti a chiedersi ora che ne sarà del Gran Premio Industria e Artigianato che proprio quest’anno nello scorso mese di marzo ha festeggiato i 40 anni salendo di categoria in Classe 1HC.

Andiamo per ordine ricordando che Bruno Ferrali, classe 1951 (il compleanno due giorni fa, medaglia di bronzo del CONI per meriti sportivi nel 2016) era a fianco del compianto Nello Bonfanti quando 50 anni fa nasceva l’Unione Ciclistica Larcianese. Aveva i pantaloni corti ma quel ragazzino aveva già la passione per il ciclismo. Con Nello Bonfanti in occasione delle dieci edizioni del “Circuito degli Assi” (così nacque la gara di Larciano), poi dal 1977 l’inizio del Gran Premio in linea fino ad assumere per tanti anni il ruolo di direttore di gara, direttore tecnico e di organizzazione. Bruno Ferrali con i dirigenti e collaboratori dell’Uc Larcianese ha saputo far crescere e diventare sempre più importante la gara (nel 1997 fu anche campionato italiano assoluto), guardando sempre alla qualità dei suoi protagonisti più che al numero, fino a raggiungere in campo internazionale un livello eccellente con l’inserimento in Classe 1HC. Il colpo di scena arriva un paio di mesi fa.

La Larcianese, ora presieduta da Alcide Falasca, si riunisce per fare il bilancio dell’edizione del 5 marzo scorso. Per Ferrali qualcosa non ha funzionato al meglio e secondo lui qualche dirigente della società non si è comportato correttamente nei suoi confronti. Lui sempre molto deciso non ci pensa su due volte, annunciando di voler lasciare la società una volta organizzata la gara giovanissimi a Larciano prevista a luglio, anche per i tanti impegni di lavoro che la sua azienda richiede.

Qualche giorno dopo succede ancora qualcosa e Ferrali lascia immediatamente la società dopo aver indicato a chi rimane che la corsa dovrà assolutamente continuare indicando nell’Ente organizzatore G.S. Emilia di Adriano Amici un gruppo di sicuro affidamento ed efficacia organizzativa. Naturalmente ci sono state e ci saranno reazioni a queste dimissioni di Bruno Ferrali, che a noi ha detto irrevocabili. Situazione dunque in piena evoluzione, non mancherà sicuramente l’intervento del sindaco di Larciano Lisa Amidei e si attende anche un comunicato ufficiale dell’U.C. Larcianese che magari metta fine alle “voci” e dia indicazioni per il futuro (nella foto Bruno Ferrali a sx, premiato con il Trofeo Nello Bonfanti nel 2016 dall’allora presidente Fabrizio Bicci.)

Antonio Mannori