20 Maggio Mag 2017 1917 4 months ago

NOVÉ MESTO: Bertolini quinto, l’iridata Langvad è ancora regina

In Coppa del Mondo brillante prestazione dell’azzurro nella gara U23 vinta dal norvegese Fagerhaug, tra le Donne Elite trionfa la danese, Lechner 22^

Bertolini Langvad20maggio

Nové Mesto na Morave (R. Ceca) (20/5) – La prima prova di Coppa del Mondo XCO si è aperta oggi con le prime due gare in programma. Lo spettacolo è cominciato con gli uomini under 23 che si sono dai battaglia in una giornata gelida. A perfetto agio i bikers nordici, che hanno conquistato il podio con il norvegese Petter Fagerhaug, vincitore con 35” di vantaggio sul lettone Martins Blums e 40” sul danese Sebastian Castersen Fini. Quarto a 54” il finlandese Sasu Halme che nel penultimo giro ha ripreso e superato Gioele Bertolini, ottimo quinto a 1’07”. Ha concluso al 23° posto Nadir Colledani a 3’36”, 28°. Alessandro Naspi a 4’06”, più dietro gli altri italiani presenti.

Gioele nelle prime due tornate è stato al comando insieme a Fagerhaug e Blums, poi dal terzo giro ha lottato per il terzo gradino del podio con Casternsen. Nel finale l’azzurro ha accusato un leggero cedimento consentendo al finlandese Halme il sorpasso.

Senza storia per quanto riguarda la vittoria la gara delle donne élite. La danese Annika Langvad, che lo scorso anno si era laureata campionessa del mondo proprio a Nové Mesto, ha dato spettacolo con la sua fiammante maglia iridata tagliando la linea del traguardo con 56” di vantaggio sulla esperta tedesca Sabine Spitz e 1’19” sulla svizzera Linda Indergand. Sfortunata la polacca Maja Wloszczowska, vittima di una caduta, mentre la vincitrce di Coppa del Mondo 2016 Catharine Pendrel è stata messa fuori gioco da un incidente meccanico.

Eva Lechner è stata anche oggi la migliore delle italiane con il 22° posto a 5’42”, denunciando una condizione ancora precaria. 36^ Serena Calvetti a 8’22”, 39^ Lisa Rabensteiner a 8’42”.

Assente per tragici eventi della sua famiglia la campionessa del mondo under 23 Jenny Rissveds.

UOMINI UNDER 23

1. Fagerhaug Petter (Nor) in 1h16’39”; 2. Blums Martins (Lat) a 35”; 3. Carstensen Sebastian (Dan) a 40”; 4. Halme Sasu (Fin) a 54”; 5. Bertolini Gioele (Ita) a 1’07”; 6. Hatherly Alan (Rsa) a 1’12”; 7. Egger Georg (Ger) a 1’34”; 8. Disera Peter (Can) a 1’47”; 9. Oliver Ben (Nzl) a 1’59”; 10. Colombo Filippo (Svi) a 2’18”; 23. Colledani Nadir (Ita) a 3’36”; 28. Naspi Alessandro (Ita) a 4’06”; 58. Sitta Dominique (Ita) a 6’36”; 82. Pellizzon Moreno (Ita) a 8’13”; 96. Bonetto Francesco (Ita) a 9’08”; 100. Agostinelli Alessio (Ita) a 9’25”; 108. Brocchi Christian (Ita) a 9’56”.

DONNE ELITE

1. Langvad Annika (Dan) in 1h28’45”; 2. Spitz Sabine (Ger) a 56”; 3. Indergand Linda (Svi) a 1’19”; 4. Wloszczowska Maja (Pol) a 1’23”; 5. Belomoina Yana (Ucr) st; 6. Morath Adelheid (Ger) a 1’43”; 7. Grobert Helen (Ger) a 2’17”; 8. Henderson Rebecca (Aus) a 2’29”; 9. Benko Barbara (Ung) a 2’39”; 10. Last Annie (Gbr) a 2’58”; 22. Lechner Eva (Ita) a 5’42”; 36. Calvetti Serena (Ita) a 8’22”; 39. Rabensteiner Lisa (Ita) a 8’42”; 62. Pellizzaro Jessica (Ita) a 14’36”.