18 Aprile Apr 2017 0909 5 months ago

Inaugurata la ciclabile Pontegradi-Caposile

In provincia di Venezia aperti 5,5 chilometri di pista che permettono il raggiungimento di Jesolo e del litorale. Alla cerimonia presente il Governatore Zaia.

ZAIA PORTEGRANDI 1

Venezia - "Questo non è un intervento a spot, perché si inserisce in una strategia complessiva che stiamo portando avanti con la Treviso-Ostiglia, la Green Way per tutto il Veneto, e il Progetto 'Vento' con il quale, con Lombardia e Piemonte e l'ok del Governo, realizzeremo 690 chilometri di piste ciclopedonali lungo il corso del Po, dalla sorgente alla foce, con 150 chilometri solo in territorio veneto". A rilevarlo è stato Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, inaugurando a Portegrandi, in provincia di Venezia, i 5,5 chilometri di pista ciclabile che collegano Portegrandi a Caposile, aprendo così la via al raggiungimento di Jesolo e del litorale.

"Non è stato un lavoro facile - ha sottolineato Zaia ringraziando i lavoratori - perché il percorso era davvero messo male e il cantiere aperto nell'Estate del 2016 è stato finito a marzo 2017. Che sia fruibile per la bella stagione in arrivo è un gran bel risultato".

Zaia ha poi ricordato come l'investimento sia stato cospicuo: 850 mila euro complessivi, dei quali 710 mila della Regione e 140 mila della Città Metropolitana di Venezia, ed ha sottolineato, in particolare, la valenza turistico ambientale del percorso: "Il Veneto - ha ricordato - è tra i leader internazionali delle vacanze, con un fatturato annuo di 17 miliardi di euro, e realizzazioni come questa rispondono alla sempre maggiore richiesta di vacanze naturalistiche, anche abbinate alle destinazioni tradizionali".

"I vari tasselli della nostra strategia - ha aggiunto il Governatore - si vanno componendo: proprio giovedì, infatti, abbiamo dato il via al cantiere del collegamento della Ostiglia-Treviso con la città di Treviso, che completa l'interconnessione con la Greenway GiraSile e con i percorsi dei litorali di Jesolo, Cavallino-Treporti, Lido di Venezia, Pellestrina, Chioggia per arrivare, con i percorsi già esistenti, fino al Delta del Po e collegarsi ad Ostiglia tramite i sentieri arginali sia sulla Destra Po (Emilia Romagna) che nella Sinistra Po (Veneto)".

"40 Chilometri sono già fruibili - ha concluso Zaia - ed i 5,5 di oggi sono perfettamente integrati in questa grande strategia complessiva".

Francesco Coppola