20 Marzo Mar 2017 1901 3 months ago

BRESCIACUP 2017: La Mesa Bike ha vestito i primi leader

A Rivoli Veronese un esordio onorato da un numero eccezionale di partecipanti: oltre 800!

Lamesa Bike 19Marzo

Rivoli Veronese (VR) – Il Circuito Bresciacup 2017 ha dato quest’oggi il via alla nuova stagione agonistica con l’atteso, ed inedito, esordio fuori provincia. Un avvio scoppiettante sottolineato a gran voce dall’incredibile partecipazione dei bikers che in oltre 800 si sono presentati ai nastri di partenza de “La Mesa Bike” organizzata dai ragazzi del Team Bike Giomas. Numeri impensabili per una gara di cross country, sicuramente un evento del tutto eccezionale e straordinario, che ha quinsi costretto la macchina organizzativa a prendere celermente contromisure al fine di poter garantire comunque un ottimale svolgimento delle operazioni di gara (foto di Alessandro Billiani).

Si è passati così dalle 4 prove in programma alle 5 deliberate dalla commissione di giuria per suddividere al meglio gli atleti che si sarebbero dovuti sfidare all’interno dell’anello di 5500mt disegnato all’interno dei boschi e lungo i sentieri del divertente bike park che circondano l’abitato di Rivoli Veronese. Una giornata lunga ed intensa, vissuta da atleti e spettatori a ritmo altissimo, iniziata presto all’alba e conclusasi nel tardo pomeriggio con le entusiasmanti gare dedicate alle categorie giovanili.

Lamesa Bike 19Marzo2

In una Gara1 affollatissima con circa 200 bikers ai nastri di partenza, arrivano le vittorie e le prime vestizioni dei primi leader di categoria. Eloise Tresoldi (Triangolo Lariano) si aggiudica la MW1 mentre Lorenza Zocca (SC Barbieri) è prima tra me MW2, Katia Moro (Pila Bike Planet) sale sul gradino più alto tra le donne Junior mentre Serena Calvetti (Damil GT Trevisan) è la prima a completare le quattro tornate previste per le donne Open. L’iridato Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) si aggiudica la vittoria tra gli M4, Nicola Terrin (Spezzotto Bike Team) è primo tra gli M3, Paolo Alverà (Polisportiva Oltrefersina) vince tra gli M5 mentre Claudio Zanoletti (2R Bike Store) primeggia tra gli M6+.

Gara2 si chiude nel segno tricolore del veneto Ivan Zulian (Team Spacebikes) che taglia per primo il traguardo aggiudicandosi la vittoria tra gli ELMT2 dopo un entusiasmante duello con Alberto Riva (PC Carbobike) che giungendo alle sue spalle si aggiudica la vittoria tra gli M2. Vince in casa Michele Righetti (Team Bertasi) che sale sul gradino più alto del podio tra gli M1 mentre Cristian Boffelli (Pavan Free Bike) taglia per primo il traguardo tra gli ELMT1.

Lamesa Bike 19Marzopodio

Open e Junior uomini hanno dato vita alla sfida tutta agonistica di Gara3 dove Michele Casagrande (Team Damil GT Trevisan) riesce a tenersi alle spalle i giovani ed agguerriti portacolori del Team Rudy Project anche grazie alle manovre di controllo del compagno Domenico Valerio che chiude in terza posizione alle spalle di Moreno Pellizzon, secondo. Gara combattuta sino all’ultimo tra gli Junior dove Fabio Signorino (Team Lapierre Trentino) taglia per primo il traguardo precedendo Gianluca Cerri (Merida Italia Team) ed Andrea Martinelli (Melavì Focus).

Gara4 ha dato il via alle categorie giovanili che, a differenza delle categorie maggiori, si sono sfidate su di un tracciato leggermente ridotto rispetto l’originale così da poter giocarsi il risultato su più tornate dell’anello di gara, favorendo anche lo spettacolo per i numerosi sostenitori presenti. Eros Cancedda (Team Bramati) si aggiudica la vittoria tra gli ES1 precedendo Nicola Milesi (MTB Parre) e Gabriele Bellani (Pontida). Michael Pecis (S.Paolo d’Argon) vince tra gli ES2 davanti aMarco Gozzi (Bianchi Countervail) e Riccardo Pivato (GS Musile). Tra del donne ES1 è Sophie Auer (St.Lorenz) a salire sul gradino più alto precedendo Sara Barcella (S.Paolo d’Argon) e Fiammetta Allocca (Bianchi Countervail) mentre Noemi Plankensteiner (St.Lorenz) vince tra le ES2 davanti a Lucia Bramati (Team Bramati) e Lea Bacher (Rainer Wurz)

Finale scoppiettante in Gara5 con le agguerrite schermaglie dei giovani bikers appartenenti alle categorie allievi. Davide Zanoletti (Team Bike Rocks) si aggiudica la vittoria tra gli AL2 davanti a Marco Zoldan (Team Manuel Bike) e Lorenzo Faoro (Pedale Feltrino). Giulio Viscardi (Alpin Bike) è primo tra gli AL1 precedendo Tommaso Mezzacasa (Cicli Agordina) e Luca Milesi (2R Bike Store). Al femminile è Marta Zanga (Team Bramati) a salire sul gradino più alto tra le AL1 dove Mona Mitterwaldner (Haibike Haiming) è seconda e Letizia Marzani (Merida Italia) terza. Martina Bassi (Merida Italia) si aggiudica in fine la vittoria tra le AL2 precedendo Greta Pallhuber (St.Lorenzen) e Samanta Pesenti (Le Marmotte).

Lamesa Bike 19Marzo1

Si chiude così la prima delle otto prove previste dal calendario 2017 della Bresciacup, la prima nella sua storia fuori provincia e già si pensa al prossimo appuntamento che, in terra bresciana, vedrà i bikers tornare a sfidarsi sul tracciato nazionale dell’Agnosine Bike che si correrà nel ponte festivo del 24 e 25 aprile. “Una giornata speciale - ha dichiarato Ivan Cristofoletti, organizzatore della prova di Rivoli - emozionante per i numeri registrati, storica per la prima della Bresciacup in territorio veneto. Siamo contenti per come abbiamo fronteggiato gli imprevisti e ci auguriamo che anche i bikers abbiano colto il nostro impegno affinché tutto potesse svolgersi al meglio. Un grande inizio per un grande circuito, il cross country sta tornando ai suoi massimi splendori ed il settore giovanile si è dimostrato in netta crescita. Che dire!?...se il buon giorno si vede dal mattino…!!!

Lamesa Bike 19Marzo3