1 Dicembre Dic 2015 1250 one year ago

Distintivo Collare d'Oro al Merito Sportivo: Angelo Damiano

In coppia con Sergio Bianchetto vince l'Oro a Tokyo 1964 nel tandem, battendo in finale il team sovietico

Bianchettodamiano

Quattro anni dopo la vittoria dell’Oro a Roma, Sergio Bianchetto fa il bis a Tokyo. Stavolta, però, sulla seconda sella del tandem c’è Angelo Damiano. Il 20 ottobre 1964 i due azzurri conquistano il primo gradino del podio olimpico, dopo essersi conquistati le semifinali senza perdere nemmeno una prova.

Angelo Damiano 1970

La prima sconfitta arriva nella prima manche con la Germania (Fuggerer-Kobush): Bianchetto e Damiano non si danno per vinti e ribaltano l’inerzia della sfida con una condotta di gara superlativa, aggiudicandosi le due prove successive.

In finale il team sovietico composto da Imants Bodnieks e Viktor Logunos è l’ultimo ostacolo che li separa dalla storia. Persa ancora una volta la prima manche, il tandem azzurro si impone poi con due vittorie più che nette, garantendosi l’ingresso tra i grandi protagonisti del ciclismo alle Olimpiadi. Per Angelo Damiano, classe 1938, è il punto più alto di una splendida carriera.

Qui la sezione dedicata a tutti gli insigniti di quest'anno.